0,5 percento in più per tutti

14.12.2012

Aumento reale degli stipendi 2013 per il personale federale

 

A partire dal 1° gennaio 2013 i salari dei dipendenti federali aumenteranno in termini reali dello 0,5%. Un aumento che avrebbe potuto essere più consistente ma anche più contenuto, vista l’evoluzione negativa del rincaro.

Il preventivo 2012 concedeva al DFF un margine di manovra dello 0,6%, ma vista l’evoluzione negativa del rincaro (-0,5%) la presidente della Confederazione Eveline Widmer-Schlumpf non ha voluto cogliere l’opportunità, e nemmeno la prevista eccedenza di 1,4 miliardi di franchi è riuscita a farle cambiare idea. Pertanto, la richiesta presentata dalla Comunità di negoziazione del personale della Confederazione (CNPC) di aumentare gli stipendi reali dell’1% è rimasta lettera morta.

La capo del DFF non ha accolto gli argomenti della CNPC che ha addotto in particolare l’ulteriore aumento dei premi di cassa malati e la crescita annua della produttività lavorativa pari all’1,4% circa.

Eveline Widmer-Schlumpf ritiene che, con un aumento reale dello 0,5% a fronte di un rincaro negativo dello 0,5%, il borsello si gonfierà dell’1%, senza dover chiedere un credito supplementare al Parlamento che in ogni caso non verrebbe approvato.

Il risultato ottenuto dalla delegazione della CNPC è moderatamente soddisfacente poiché riconosce solo in parte le prestazioni eccezionali fornite dal personale.

Rimane in sospeso la questione dell’indennità unica di 1000 franchi per i pensionati di Publica. La CNPC ribadirà la propria richiesta nella prossima tornata di negoziati con Eveline Widmer-Schlumpf, prevista nella primavera 2013.

André Eicher, segretario centrale

Indietro

 


Chi ha paura della valutazione del personale? Scheda informativa di Garanto

più

Greisenkorps GWK: Ausrüstung / Corps de vieillards: équipement / Corpo di anziani: equipaggiamento

Zukunft-GWK_Cgfr-futur_Futuro-Cgcf_GWK-Rollatoren.jpg