Aumenti salariali dell’1,2%!

20.12.2011

Negoziati salariali 2012

Un risultato di tutto rispetto. Anzi, un buon risultato. L’11 novembre 2011 i partner sociali della Confederazione hanno convenuto un aumento totale dell’1,2% (0,4% rincaro e 0,8% aumento reale).

Oscar Zbinden, responsabile dell’informazione

In questi tempi in cui a farla da padrone sono la crisi dell’euro, il franco forte e l’acquisto dei nuovi aerei da combattimento, non c’è nulla di scontato. Dal 2008 le associazioni del personale della Confederazione hanno ottenuto aumenti salariali per un totale del 3,9% – oltre alla compensazione del rincaro. Un dato di tutto rispetto anche al confronto con l’economia privata che registra invero un aumento nominale maggiore ma non per tutti. Spesso infatti l’aumento è stato generale solo in alcuni casi, mentre in buona parte è stato concesso a titolo individuale.

Non è possibile esprimere in cifre quanto la determinazione della Comunità di negoziazione del personale della Confederazione (CNPC), composta da garaNto, APC, VPOD e personale Fedpol, abbia contribuito a questo risultato. È tuttavia chiaro che l’unità, la coesione e la perseveranza delle associazioni hanno permesso di ottenere migliori risultati. A questo impegno si aggiungono le manifestazioni pubbliche che dovrebbero godere in misura crescente dell’appoggio dei nostri soci al fronte.

Purtroppo, rimane l’amaro in bocca per il rifiuto della Confederazione di concedere ai nostri pensionati un’indennità unica per compensare il rincaro. La CNPC solleverà di nuovo la questione ad inizio 2012.

Il Consiglio federale ha approvato l’esito dei negoziati il 23 novembre 2011. È fatta riserva dell’approvazione delle Camere federali al preventivo 2012.

(Foto: OZ)

Indietro