Amministrazione federale delle dogane: non si ha nulla per nulla!

25.03.2008
Comunicato stampa di garaNto del 25.03.2008

 

garaNto prende atto con grande soddisfazione dei risultati pubblicati oggi sull'esercizio 2007 dell'Amministrazione federale delle dogane (AFD). Le entrate hanno segnato un aumento, passando da 21,7 a 23 miliardi franchi. La forte crescita degli sdoganamenti a fronte della soppressione di 426 posti di lavoro (dall'ottobre 2003) aumentano la pressione sul personale e impongono una rinuncia ai numerosi compiti di controllo previsti dalla legge. Un dato di fatto che garaNto non può accettare.

garaNto ricorda che questi risultati eccezionali sono stati possibili solo grazie alla grande motivazione del personale della carriera civile e del Corpo delle guardie di confine. Oltre un terzo delle entrate statali è ascrivibile al lavoro del personale dell'AFD che assicura così il finanziamento di attività fondamentali della Confederazione in materia di educazione, ricerca, trasporti, difesa nazionale o socialità. Il personale dell'AFD crea inoltre sicurezza nei settori più disparati: esegue controlli delle persone al confine e nella fascia di confine, lotta contro il contrabbando di stupefacenti e la tratta di esseri umani, controlla le derrate alimentari come pure l'importazione e l'esportazione di armi e di sostanze pericolose per la salute. Anche nel campo della lotta alla pirateria e alla falsificazione di prodotti assume un ruolo sempre più importante.

Tuttavia, anche le prestazioni dell'AFD hanno il loro prezzo. garaNto ribadisce a chiare lettere che difficilmente si potrà mantenere l'elevato livello attuale visti i drastici tagli occupazionali realizzati negli scorsi anni. Le misure di risparmio imposte da Consiglio federale e Parlamento - programmi di sgravio 03 e 04, piani di rinuncia a determinati compiti - hanno lasciato tracce pesanti: i vasti mandati che incombono alla dogana e al Corpo delle guardie di confine (Cgcf) possono essere adempiuti a malapena. Nel 2007 il mandato di prestazioni in materia di sdoganamento di merci per l'industria e il commercio ha potuto essere realizzato solo nella misura del 69%. Gli sdoganamenti elettronici all'importazione avvengono per oltre tre quarti senza controlli formali o materiali. La bassa quota di controlli genera un'ondata di correzioni e di ricorsi che costano parecchio tempo alla dogana. Senza dimenticare che occorre garantire l'apertura degli uffici doganali (tra le 10 e le 17 ore al giorno) nonostante la riduzione del personale. La motivazione del personale a fornire prestazioni sempre maggiori è agli sgoccioli. Il personale ha diritto a un carico di lavoro adeguato.

garaNto invita il Consiglio federale e il Parlamento a mettere a disposizione dell'AFD le risorse di personale di cui necessita. In concreto si tratta di 200 posti supplementari per ciascuno dei due rami (carriera civile e Cgcf): solo così si potrà garantire anche in futuro un elevato livello delle prestazioni a favore dell'economia e della popolazione.

Indietro

 

Rollator-Grenzwaechter_.jpg

Assemblea straordinaria delle guardie di confine a Olten: martedì, 5 sett. 2017, dalle ore 11 alle 14

Kulturzentrum Schützi, Olten: Contro l'aumento dell'età del pensionamento a 65 anni! Discussione sulle misure ed azioni contro la decisione del Consiglio federale.

Kulturzentrum Schützi, Olten
Kulturzentrum Schützi, Olten

Greisenkorps GWK: Ausrüstung / Corps de vieillards: équipement / Corpo di anziani: equipaggiamento

Zukunft-GWK_Cgfr-futur_Futuro-Cgcf_GWK-Rollatoren.jpg

Chi ha paura della valutazione del personale? Scheda informativa di Garanto

più