Aumento degli stipendi per i quadri della Confederazione: è tempo di concedere sensibili aumenti reali a tutti!

10.04.2008

La Comunità di negoziazione del personale della Confederazione (CNPC), composta dai sindacati APC, vpod e garaNto, prende atto con stupore della decisione del Consiglio federale di concedere un aumento di stipendio ai quadri, presa peraltro senza interpellare le associazioni del personale: apparentemente il 5% ai quadri superiori e il 2,5 % agli altri.

Questa decisione è positiva nel senso che lascia intendere che il Consiglio federale si è finalmente reso conto dell'inadeguatezza degli stipendi federali sul mercato del lavoro. Tuttavia, ciò non vale solo per le classi più alte ma anche per tutte le altre! Dal 1991 la Confederazione applica una linea di estrema austerità salariale che ha potuto essere leggermente corretta solo a fine 2007. Non è pertanto accettabile che, come nelle banche, vengano premiati generosamente solo coloro che già percepiscono uno stipendio elevato mentre la grande maggioranza rimane a mani vuote.

Qualche giorno fa, in vista delle trattative salariali per il 2009, la CNPC ha scritto al consigliere federale Merz, precisando i motivi che la inducono a chiedere un aumento reale pari almeno al 2% per tutti. Alla luce della decisione odierna, questo è il minimo che si possa pretendere. Se il Consiglio federale vuole mantenere la comprovata buona qualità del lavoro svolto dal suo personale, deve concedergli il necessario riconoscimento. Premiare solo le classi più alte non può che avere un effetto demotivante sugli altri dipendenti.

Indietro

 

Rollator-Grenzwaechter_.jpg

Assemblea straordinaria delle guardie di confine a Olten: martedì, 5 sett. 2017, dalle ore 11 alle 14

Kulturzentrum Schützi, Olten: Contro l'aumento dell'età del pensionamento a 65 anni! Discussione sulle misure ed azioni contro la decisione del Consiglio federale. Vi preghiamo di annunciarvi a lv-48PnW8ffk9-ji+bj1-g@nospam entro il 16 agosto.

Kulturzentrum Schützi, Olten
Kulturzentrum Schützi, Olten

Chi ha paura della valutazione del personale? Scheda informativa di Garanto

più