Cambiamento a sorpresa ai vertici di Garanto

21.11.2014

La seduta del 17 ottobre 2014 entrerà negli annali per due novità: la prima era la presenza dei presidenti sezionali (come auspicato dal congresso 2014) e la seconda le dimissioni del presidente centrale, sostituito dal vicepresidente.

 

Dimissioni del presidente centrale

Con scritto del 15 settembre 204 il presidente centrale Urs Mauerhofer (sez. ZH) ha annunciato a sorpresa le proprie dimissioni con effetto al 17 ottobre 2014, adducendo divergenze d’opinione nella gestione con il comitato centrale e il segretariato. Poco dopo aver aperto la seduta del comitato centrale, Urs Mauerhofer si è congedato dai colleghi di comitato centrale (CC), dai collaboratori del segretariato e dai presidenti sezionali, affidando la direzione dei lavori al vicepresidente. I presenti lo hanno ringraziato per il lavoro prestato e per la disponibilità.

 

Nuovo presidente centrale ad interim

Conformemente agli statuti, se il presidente dimissiona tra due congressi, gli subentra il vicepresidente. Il 17 ottobre 2014 il CC ha espresso all’unanimità la propria fiducia a Roland Liebi (sez. NWS) che diventa quindi il nuovo presidente centrale ad interim fino al congresso 2016. Pure all’unanimità il CC ha eletto alla vicepresidenza Robert Bucher (sez. ZH). Il CC, i presidenti sezionali e il segretariato ringraziano i due nuovi eletti per essersi messi a disposizione così a breve termine.

 

Del cambiamento sono stati nel frattempo informati anche i nostri principali partner in seno all’Amministrazione, le associazioni del personale e le associazioni mantello.

 

Nuova banca dati per Garanto

Il 29 agosto 2014 il CC aveva deciso all’unanimità di rinnovare la banca dati (costo CHF 39’900, senza IVA). Poiché la decisione riguardava una spesa superiore alle competenze finanziarie previste dagli statuti, è stato necessario chiedere il consenso delle sezioni. Pur criticando il segretariato centrale per non aver inserito questa spesa nel budget approvato dal congresso 2014, i presidenti centrali hanno accolto la richiesta con cinque voti a favore e due contrari. La necessità di evitare un collasso del sistema ha pesato di più del rigore nell’applicazione degli statuti. Su proposta della commissione della gestione, la nuova banca dati verrà quindi finanziata in due rate di CHF 20’000 che verranno versate una nel 2014 e l’altra nel 2015. La questione verrà sottoposta al congresso 2016 per l’approvazione a posteriori.

 

Nessun congresso straordinario

Prima della seduta del CC, alcune sezioni avevano proposto di indire un congresso straordinario per eleggere il nuovo presidente centrale e per discutere la questione della banca dati. Il CC e i presidenti sezionali sono tuttavia giunti alla conclusione che questa soluzione comporterebbe solo costi inutili e ritardi e non modificherebbe nulla ai fatti.

 

Successione del segretario centrale nel 2015

Il segretario centrale André Eicher lascerà la carica a fine 2015 per raggiunti limiti d’età. Il suo posto verrà messo a concorso nel marzo 2015. Il CC vaglierà le candidature e procederà alla nomina del successore nel giugno 2015.

 

Sedute CC 2015

Il CC ha fissato come segue le sedute per il 2015: 30 gennaio, 26/27 marzo, 7/8 maggio (conferenza dei presidenti), 19 giugno, 27/28 agosto (sez. Reno), 16 ottobre (seduta aperta ai presidenti sezionali), 10/11 dicembre.

 

Corso di conduzione 2015

Il 5/6 marzo 2015 è in programma a Berna un corso di conduzione (corso di formazione III) rivolto al CC e ai presidenti sezionali. Il bando ufficiale verrà pubblicato prossimamente.

 

Adeguamento delle pigioni per gli alloggi di servizio

Garanto ha incaricato un avvocato in ogni regione linguistica di rappresentare gli interessi legali dei soci e, in particolare, di valutare le stime e di condurre le trattative con i centri immobiliari. Il mandato include anche eventuali ricorsi al Tribunale amministrativo federale.

 

Nuova definizione dei livelli di valutazione

Nell’ambito della revisione della LPers/OPers che entrerà in vigore il 1° gennaio 2015, il Consiglio federale ha ridefinito i livelli di valutazione. Le nuove disposizioni riguardano in particolare il livello 2, che ora corrisponde solo alla sufficienza e prevede un aumento salariale dello 0 - 1%. Viene soppresso il premio al merito (finora fino al 15%) ma viene mantenuto invariato il premio spontaneo di 500 franchi. Durante la procedura di consultazione, Garanto si era espresso invano contro questa modifica. Spera comunque che il livello 3 (buono) nell’AFD diventi la regola.

 

Assicurato solo il salario effettivo

Il 24 settembre 2014 l’Ufficio federale del personale ha informato i collaboratori che lavorano secondo un modello di orario di lavoro flessibile che ora, per la cassa pensioni, è assicurato solo il salario effettivo (decisione del Tribunale federale). In precedenza era assicurato il salario dell’orario di lavoro normale. La decisione riguarda i collaboratori il cui modello prevede la rinuncia al 2% - 4% del salario (modelli 2 e 3). Non piace la scelta di porre in vigore la modifica già il 1° agosto 2014. Dato che non è possibile cambiare modello nel corso dell’anno e che tale possibilità non è stata offerta nemmeno a titolo eccezionale, i diretti interessati sono costretti a far buon viso a cattiva sorte. L’Ufficio federale del personale (UFPER) ha «dimenticato» questo aspetto e non ha chiesto l’entrata in vigore al 1° gennaio. Garanto è intervenuto presso l’UFPER (v. trafiletto “Scuse e rettifica dell’UFPER”, più sotto).

 

Aumenti degli effettivi per il servizio civile/Cgcf

Con il bilancio 2015 il Consiglio federale chiede un aumento di undici unità per il servizio civile (accordi di libero scambio) e di 35 per il Cgcf. Garanto sostiene la richiesta e ha rafforzato l’attività di lobbying tra i partiti politici.

 

Tutela della salute

Il 24.09.2014 l’Ufficio federale del personale ha posto in consultazione una modifica di ordinanza che riguarda anche disposizioni sulla tutela della salute e l’orario di lavoro per il servizio prestato durante turni fissi (orario massimo di lavoro, tempo di riposo, pause pagate, lavoro notturno, visite mediche). Queste disposizioni sono applicabili in linea di principio per l’intera AFD. Nella sua presa di posizione del 15 ottobre 2014, la CNPC ha espresso particolare soddisfazione per i controlli medici previsti per il personale che presta servizio di notte.

 

Commissioni del personale negli uffici

Il 5 settembre 2014 il CC ha presentato alla DGD la proposta riguardante le commissioni del personale presentata al congresso. Con scritto del 29.09.2014 la DGD ha sottolineato che la costituzione di queste commissioni non può e non deve essere imposta ma che il personale ha la libertà di istituirle se la maggioranza dei collaboratori dell’ufficio lo desidera. La DGD si dice inoltre disposta a intervenire se la direzione dell’ufficio dovesse opporsi.

 

La prossima seduta del CC è prevista l’11/12 dicembre a Berna.

 

Oscar Zbinden, responsabile dell’informazione Garanto


Modelli di orario di lavoro: assicurazione del salario effettivo dal 01.08.2014 - scuse e rettifica dell’UFPER

Durante la seduta del Comitato di seguito delle parti sociali (CSPS) del 29.10.2014, le associazioni del personale, tra cui Garanto, hanno criticato l’Ufficio federale del Personale (UFPER) sul fatto che non aveva sufficientemente e a tempo debito informato i collaboratori toccati da questa misura. L’UFPER ha accettato le critiche e si è scusato. Ecco la rettifica dell’UFPER:

Modifica dell’OPers, articolo 88a capoverso 3

Con la modifica dell’OPers entrata in vigore il 1°agosto 2014 è stato abrogato l’articolo 88a capoverso 3. Dall’introduzione dei contributi volontari di risparmio, rispettivamente con il passaggio dal primato delle prestazioni al primato dei contributi a metà del 2008, questo capoverso era divenuto superfluo e non si giustificava più in quanto arrecava vantaggi finanziari rispetto a tutti gli altri collaboratori. Per il datore di lavoro un coordinamento temporale con le disposizioni concernenti i modelli di orario di lavoro già decise ed entrate in vigore il 1° gennaio 2014 non era necessario.


Indietro