Conferenza informativa DGD 2012

26.01.2013

Il 18.12.2012 una delegazione di Garanto ha partecipato alla conferenza informativa che la Direzione generale delle dogane (DGD) organizza ogni anno con le associazioni del personale. Nonostante le naturali differenze nella ponderazione, le posizioni dei partner sociali convergono su molti aspetti.

 

L’AFD 2013-2016

In merito al nuovo mandato di prestazioni congiunto il direttore generale ha rilevato: «Non è un pianeta completamente sconosciuto dato che la collaborazione tra l’anima civile e quella uniformata dell’AFD è già molto intensa. Può però essere migliorata.» Per Garanto il nuovo mandato presenta più opportunità che pericoli.

 

Valutazioni del personale 2012

Le cifre provvisorie sulle valutazioni del personale 2012 sono positive: il numero di valutazioni 2 tra i 4368 collaboratori ha segnato un calo nettamente più marcato rispetto all’anno precedente (media 2012: AFD quasi l’11%, Cgcf 14% abbondante). L’AFD si è allineata alla media federale senza direttive sulle quote. Anche Garanto ha percepito la diminuzione di valutazioni 2 dato che, come hanno rilevato il presidente e il segretario centrale, il sindacato è stato molto meno sollecitato in materia di appianamento delle divergenze. Accogliamo con soddisfazione questi dati per quanto provvisori e guardiamo con ottimismo al 2013.

 

Orari di lavoro

Garanto ha invitato la DGD a concedere a tutto il personale i modelli con diverse varianti di durata del lavoro. In linea di massima i pareri sono favorevoli. Il capo del Cgcf, Jürg Noth, ha tuttavia rilevato che i collaboratori al fronte non hanno diritto alla scelta del modello. André Eicher ha ricordato che nell’ambito della revisione della OPers Garanto si è adoperato affinché tutti i collaboratori possano beneficiare dei quattro modelli ancora disponibili.

 

Riorganizzazione DGD

Il direttore generale ha presentato alla responsabile del DFF due varianti per la riorganizzazione della DGD: una con un capo per il settore civile e uno per il Cgcf, l’altra con un organigramma uguale a quello attuale. Sono previsti spostamenti all’interno delle singole divisioni principali. La DGD attende la decisione di principio del DFF.

 

Prepensionamento Cgcf

Il passaggio dall’attuale soluzione assicurativa a quella nuova con possibilità di pensionamento anticipato a 60 anni comporta costi per circa 254 milioni di franchi. L’AFD – così come Garanto – spera che il Parlamento l’approvi. Il presidente centrale David Leclerc ha suggerito di reintrodurre l’esenzione dal servizio notturno per le guardie di confine più anziane.

 

Alloggi di servizio

Come ha ribadito anche il capo del Cgcf, Jürg Noth, gli alloggi di servizio sono indispensabili soprattutto per le guardie più giovani. Il presidente centrale, David Leclerc, e il segretario centrale, André Eicher, hanno messo in guardia da un possibile forte aumento dei costi dell’alloggio in alcune regioni. Hanno in particolare citato lo scritto inviato alla responsabile del DFF il 14.12.2012 in cui chiedevano tra l’altro di concedere a Garanto il diritto di essere sentito.

 

Scuola specializzata superiore

Il vicedirettore Hanspeter Hefti ha presentato la scuola specializzata superiore per doganieri che inizierà nel gennaio 2013 con una classe in tedesco e una in francese; una seconda classe in tedesco è prevista nell’agosto 2013. La scuola della durata di due anni permette di accedere alle scuole universitarie professionali e di ottenere un postdiploma universitario.

Indietro

 


Chi ha paura della valutazione del personale? Scheda informativa di Garanto

più

Greisenkorps GWK: Ausrüstung / Corps de vieillards: équipement / Corpo di anziani: equipaggiamento

Zukunft-GWK_Cgfr-futur_Futuro-Cgcf_GWK-Rollatoren.jpg