Doppia imposizione AVS per i prepensionati: rimborsi in vista

L’AVS equipara le guardie di confine al beneficio del prepensionamento alle persone senza attività lucrativa e, di riflesso, le assoggetta all’obbligo contributivo per questa categoria. Ne consegue però una doppia imposizione visto che i contributi vengono già dedotti dal salario corrisposto dal datore di lavoro.

 

Garanto ha già denunciato questa situazione priva di ogni logica ma invano. Ora la questione torna d’attualità grazie a Swisspersona. Il Consiglio federale ne aveva discusso lo scorso anno decidendo di restituire i contributi AVS versati dai collaboratori prepensionati in qualità di persone senza attività lucrativa. I diretti interessati verranno informati sull’iter da seguire.

 

Heidi Rebsamen, segretaria centrale

Indietro