Garanto in prima fila

A fine settembre e a metà ottobre 2015 Garanto ha protestato contro la chiusura degli uffici doganali di Zurigo e San Gallo. Nella lotta ai tagli occupazionali e di prestazioni, Garanto può contare sull’appoggio di esponenti dell’economia, dei Cantoni e dei Comuni.

 

A Zurigo, ma soprattutto a San Gallo, il malcontento è molto più che palese. I programmi di risparmio della Confederazione non colpiscono solo il personale trasferito di qua e di là ma anche l’economia, in particolare le piccole e medie imprese, e la popolazione che presto dovranno confrontarsi con le conseguenze delle lacune venutesi a creare nella sicurezza.

 

La manifestazione organizzata il 29 settembre 2015 per protestare contro la chiusura dell’ufficio doganale di Zurigo-Altstetten ha chiamato a raccolta diverse dozzine di persone. Degno di nota è però soprattutto lo spirito di gruppo e di solidarietà che l’ha caratterizzata. Naturalmente, il nocciolo duro dei manifestanti era costituito dai diretti interessati che hanno però potuto contare sull’appoggio dei colleghi di altre sezioni: non sono stati lasciati soli nella loro protesta e l’azione ha suscitato vivo interesse anche tra i media.

 

Anche la seconda manifestazione indetta il 14 ottobre a San Gallo contro la chiusura di San Gallo, Romanshorn (TG) e Buchs (SG) ha avuto un buon successo. Vi hanno partecipato dozzine di collaboratori sostenuti da rappresentanti dell’economia – tra cui la società di navigazione del Lago di Costanza –, dei Cantoni e dei Comuni che hanno espresso pubblicamente il loro dissenso: questi tagli permettono risparmi esigui all’AFD e alla Confederazione ma comportano costi ingenti per l’economia.

 

Le due azioni e la decisa opposizione di Garanto ai tagli al servizio pubblico hanno raccolto le lodi e il sostegno tra l’altro dei rappresentanti dei sindacati locali. Inoltre, il presidente dell’Unione sindacale svizzera (USS) e candidato uscente al Consiglio agli Stati per il Cantone di San Gallo, Paul Rechsteiner, ha garantito in loco la sua solidarietà nella lotta in difesa degli uffici doganali e dei posti di lavoro.

 

Tutto è bene ciò che… comincia bene, quindi. Ma siamo solo all’inizio. La prossima mossa è prevista il 4 novembre 2015 con la manifestazione nazionale a Berna e la consegna della petizione delle associazioni del personale. Avanti, allora, tutti a Berna!

 

Oscar Zbinden, responsabile dell’informazione di Garanto


V. i comunicati stampa di Garanto del 29.09.2015 e del 14.10.2015


Indietro

 

Rollator-Grenzwaechter_.jpg

Assemblea straordinaria delle guardie di confine a Olten: martedì, 5 sett. 2017, dalle ore 11 alle 14

Kulturzentrum Schützi, Olten: Contro l'aumento dell'età del pensionamento a 65 anni! Discussione sulle misure ed azioni contro la decisione del Consiglio federale.

Kulturzentrum Schützi, Olten
Kulturzentrum Schützi, Olten

Greisenkorps GWK: Ausrüstung / Corps de vieillards: équipement / Corpo di anziani: equipaggiamento

Zukunft-GWK_Cgfr-futur_Futuro-Cgcf_GWK-Rollatoren.jpg

Chi ha paura della valutazione del personale? Scheda informativa di Garanto

più