garaNto scorpora la protezione giuridica professionale

19.11.2007

È stata adottata una decisione importante: la conferenza straordinaria dei presidenti ha accolto la proposta del comitato centrale di garaNto di scorporare amministrativamente la protezione giuridica professionale. A larga maggioranza è stata approvata la variante VPOD, che verrà testata in termini non vincolanti prima del congresso 2008.

 

Oscar Zbinden

La conferenza straordinaria dei presidenti, la quarta per il 2007, si è volta nella mattinata di giovedì 25 ottobre. Ad eccezione di Zurigo (scusatasi), erano presenti tutte le sezioni come pure il comitato centrale (CC) e il segretario centrale. Si trattava in particolare di discutere le due varianti proposte nell'ambito della trattanda principale:

  • esternalizzare la protezione giuridica professionale per affidarla al partner sindacale VPOD (proposta CC),
  • esternalizzare la protezione giuridica professionale per affidarla all'associazione partner APC.

I lavori si sono però dapprima concentrati su una nuova proposta della sezione di Berna che suggeriva di rinunciare all'outsourcing per ingaggiare un giurista pensionato dell'Amministrazione federale. Dopo un'approfondita discussione, la proposta è stata tuttavia bocciata a causa dei problemi realizzativi nell'ottica della sicurezza del servizio e delle difficoltà di quantificare le ripercussioni finanziarie. L'attenzione si è quindi focalizzata sulle due varianti all'ordine del giorno, per le quali la terza conferenza ordinaria dei presidenti svoltasi in maggio aveva chiesto di presentare opzioni dettagliate e una valutazione dei costi. I dati sono stati sottoposti alla quarta conferenza.

Variante VPOD, vantaggi netti
Si trattava pertanto di decidere se affidare la protezione giuridica professionale alla VPOD o all'APC. Dalle discussioni è emerso subito chiaramente che i favori andavano alla prima variante per le sue migliori garanzie di professionalità e riservatezza come pure per la maggiore affidabilità della stima dei costi. Tra i principali vantaggi sono stati menzionati:
- procedura semplice e rapida - meno istanze
- accesso su scala nazionale a 150 giuristi esperti di diritto pubblico in tutte le regioni, tra cui molti che già collaborano con garaNto
- costi base esigui per la gestione degli incarti (fr. 75.-/caso)
- tetto dei costi chiaramente definito (fr. 20'000.-/caso)
- trilinguismo garantito
- struttura dei costi di facile comprensione.

Esito chiaro
Al termine di un acceso dibattito, la conferenza straordinaria dei presidenti ha accettato con sei voti a favore e un contrario la proposta del CC. Ciò significa che

  • garaNto scorpora amministrativamente la protezione giuridica professionale (aspetti giuridici) per affidarla alla VPOD;
  • il segretariato centrale rimane l'organo di riferimento per tutti i problemi concernenti la protezione giuridica professionale, valuta ogni caso e, se necessario, lo sottopone al servizio giuridico della VPOD;
  • la competenza in materia di consulenza giuridica incomberà anche in futuro al segretario centrale che continuerà a trattare autonomamente i casi semplici e più evidenti.

Test al più presto
La raccomandazione votata dalla conferenza dei presidenti indica al CC la strada da seguire in questa faccenda (articolo 44 degli statuti centrali). Secondo il documento di base nell'ambito della strategia 2004-2008 verranno intrapresi i passi seguenti:
- novembre/dicembre 2007: elaborazione e approvazione del contratto da parte del CC con riserva dell'approvazione da parte del congresso 2008
- gennaio 2008: implementazione dell'esternalizzazione sotto forma di test non vincolanti
- 22/23 maggio 2008: approvazione a posteriori da parte del congresso del contratto e del nuovo regolamento di garaNto in materia di protezione giuridica (modifiche/revisione).

A causa dell'urgenza - dettata non da ultimo dall'imminente partenza del segretario centrale Giordano Schera - vista l'approvazione da parte della conferenza dei presidenti la direzione del sindacato vuole e deve testare al più presto l'esternalizzazione amministrativa. Si potranno così raccogliere le prime esperienze da esporre al congresso 2008. Le sezioni riceveranno la documentazione sulle necessarie modifiche statutarie in materia di protezione giuridica, unitamente agli altri atti, sei settimane prima del congresso.

Nessuna modifica per i membri
La scorporazione sul piano amministrativo della protezione giuridica professionale non comporta in pratica nessun cambiamento per i membri di garaNto, che potranno trarre vantaggi anche dal fatto che il nuovo segretario centrale, André Eicher, avrà più tempo da dedicare alle questioni prettamente sindacali e attinenti alla politica del personale.

Nulla di definitivo
Sia il presidente centrale Rolf Uster sia il segretario centrale Giordano Schera hanno ribadito durante la conferenza straordinaria dei presidenti che la decisione di scorporare amministrativamente la protezione giuridica professionale non implica l'adesione né alla VPOD né a chicchessia. Si tratta unicamente di un passo volto a garantire un servizio sancito dallo statuto garaNto (articolo 61 dello statuto centrale). Rimangono tuttavia in sospeso le due proposte presentate al congresso 2004 «Collaborazione più stretta con i sindacati del servizio pubblico» (sezione Svizzera nord occidentale) e «Mandato di negoziazione con i sindacati del servizio pubblico » (CC) che dovranno pertanto essere discusse dal congresso 2008.

Altri temi
Oltre che dell'outsourcing, i presidenti sezionali si sono occupati dei temi seguenti:
- aumento dei contributi alla cassa centrale: il cassiere centrale Silvio Schenk ha commentato i preventivi presentati per gli anni 2008 - 2010. Il calo dei membri comporta una diminuzione delle entrate che si contrappone a un aumento dei costi. Per bilanciare i conti si rende pertanto inevitabile un aumento della tassa sociale, ma non è certo una novità. A ciò si aggiunge che dal novembre 2006 la Cassa di risparmio del personale federale non può più gestire i conti per le associazioni di categoria, riducendo ulteriormente gli introiti. Negli ultimi due anni l'aumento della tassa ha potuto essere evitato solo grazie all'ottimo rendimento dei titoli e a una gestione accorta ed efficace. Il primo aumento in assoluto per garaNto - previsto per il 2009 dopo otto anni di esistenza (!) - non è indotto solo dal rincaro ma si rende necessario anche in termini strutturali. Già in occasione del congresso 2006, il cassiere centrale aveva ipotizzato un aumento per i membri attivi nell'ordine di cinque franchi a partire dal 2009, che potrebbe essere realizzato in vari modi: ad esempio a tappe, con un aumento di due o più franchi al mese. Le varianti verranno discusse dopo la chiusura 2007 dal CC e poi nelle sezioni prima del congresso, cui verranno poi sottoposte. La decisione effettiva dal gennaio 2009 spetterà ai delegati.
- Responsabili dei punti d'appoggio sezionali: finora solo una sezione ha designato un responsabile del punto d'appoggio. Invitiamo pertanto le altre a fare altrettanto e a comunicare i nominativi al segretario centrale.
- Responsabili sezionali per il reclutamento: anche in questo caso solo una sezione ha comunicato al segretario centrale il nome del responsabile. Tutte le altre sono pertanto invitate a provvedere entro fine 2007, visto che nel 2008 è previsto un incontro tra tutti i responsabili per il reclutamento.
- Politica in materia di personale federale: per motivi dettati dall'attualità, all'ordine del giorno è stata inserita anche la revisione parziale della legge sul personale federale (LPers). Il segretario centrale Giordano Schera ha informato sui problemi urgenti del personale (v. articolo di fondo nell'ultimo numero).

La parola al nuovo segretario centrale
Alla conferenza straordinaria dei presidenti ha partecipato, quale ospite, anche il neo designato segretario centrale André Eicher. A conclusione dei lavori ha preso brevemente la parola per lodare lo spirito di apertura che ha caratterizzato le discussioni. Ha confermato che a partire dal 1° dicembre 2007 potrà assumere a pieno titolo la nuova funzione al servizio del nostro sindacato.

Indietro

 

Rollator-Grenzwaechter_.jpg

Assemblea straordinaria delle guardie di confine a Olten: martedì, 5 sett. 2017, dalle ore 11 alle 14

Kulturzentrum Schützi, Olten: Contro l'aumento dell'età del pensionamento a 65 anni! Discussione sulle misure ed azioni contro la decisione del Consiglio federale.

Kulturzentrum Schützi, Olten
Kulturzentrum Schützi, Olten

Greisenkorps GWK: Ausrüstung / Corps de vieillards: équipement / Corpo di anziani: equipaggiamento

Zukunft-GWK_Cgfr-futur_Futuro-Cgcf_GWK-Rollatoren.jpg

Chi ha paura della valutazione del personale? Scheda informativa di Garanto

più