Ginevra chiede rinforzi civili

26.05.2011

Emergenza anche nella dogana civile

 

 I moniti più volte lanciati da garaNto hanno purtroppo trovato conferma: a Ginevra, dopo quelli del Cgcf anche gli effettivi della carriera civile, in particolare gli specialisti doganali, sono sottonumerari. E il futuro si preannuncia ancora peggiore.

 Anche se la Direzione generale delle dogane e i responsabili politici adesso intervengono in fretta e furia per mandare a Ginevra i rinforzi necessari, nel periodo 2011 - 2013 la carenza di personale si farà sentire ancora di più.

 Il 9 maggio 2011 una delegazione di garaNto si è recata all’aeroporto di Ginevra, dove il direttore di circondario Jérôme Coquoz e i suoi collaboratori hanno illustrato al presidente centrale, al segretario centrale e alla presidente della sezione Romandia la situazione del personale nel III circondario sull’esempio dell’aeroporto. In sostanza, il circondario III soffre di una sottodotazione acuta di specialisti. Per il 2011 ne mancano una decina e a partire dal 2012 il loro numero arriverà a 20-25.

 Le ragioni di questa carenza di personale tecnico sono sostanzialmente le seguenti:

  • tagli occupazionali nell’ambito della riorganizzazione di diversi ispettorati negli anni 2000 - 2003 e attuazione del programma di sgravio 03/04
  • direttive di risparmio del programma di consolidamento 2011/13
  • stop delle assunzioni deciso da Berna per il 2011.

Con il nuovo concetto per la formazione degli specialisti doganali, che ora dura due anni, gli uffici doganali assumeranno altri compiti: gli specialisti e i capiservizio devono dedicare più tempo alla formazione degli aspiranti e hanno in parte bisogno di più spazio e maggiori strutture in loco.

Questa marcata sottodotazione di specialisti nel III circondario può essere contrastata solo con le misure seguenti:

1. rinforzi temporanei con personale di altri circondari

2. promozione dei soggiorni linguistici per collaboratori di altre regioni

3. intensificazione del reclutamento e della formazione di aspiranti francofoni.

La direzione di circondario sottoporrà queste misure ancora in maggio ai vertici dell’AFD con il pieno appoggio di garaNto. Ci aspettiamo che l’AFD le approverà e le difenderà con la dovuta convinzione davanti dal DFF.

La soluzione dell’insufficienza di risorse umane a Ginevra e in tutta la Svizzera è e rimane la creazione di 200 posti in più per la carriera civile e altrettanti per il Cgcf sul piano operativo – proprio come chiesto pubblicamente da garaNto già tre anni fa. Le lacune si fanno sempre più larghe e numerose e si susseguono a velocità crescente.

Oscar Zbinden, responsabile dell’informazione di garaNto

Indietro

 


Chi ha paura della valutazione del personale? Scheda informativa di Garanto

più

Greisenkorps GWK: Ausrüstung / Corps de vieillards: équipement / Corpo di anziani: equipaggiamento

Zukunft-GWK_Cgfr-futur_Futuro-Cgcf_GWK-Rollatoren.jpg