Scarsa riconoscenza per il buon lavoro e la lealtà!

04.12.2008

Il comitato centrale e i presidenti sezionali vogliono adottare una linea più dura nei confronti dei partner sociali, Confederazione e AFD. Questa convinzione non è condivisa solo dai vertici di garaNto: anche la base ne è sempre più convinta e l’esito delle trattative salariali 2009 dimostra che è l’atteggiamento giusto.

 

Se pensiamo che il sindacato garaNto, durante il congresso del 22 maggio 2008, aveva chiesto aumenti del 5% per tutti, l’esito delle trattative salariali 2009 è perlomeno insoddisfacente: 1,1% a compensazione del rincaro per tutti e uno scarno aumento reale dell’1,1% per le classi 1-23, mentre i quadri percepiranno il 2,5% nelle classi 24-29 e addirittura il 5% nelle classi 30-38. Non dimentichiamo poi che ai pensionati è stata negata la compensazione del rincaro sulle rendite versate da Publica.

 

Da questi risultati emerge chiaramente la totale mancanza di riconoscenza per il buon lavoro e la lealtà di cui danno prova le classi 1-23. Il ministro delle finanze fa orecchie da mercante anche davanti ad argomentazioni valide: gli stanno a cuore solo i quadri, il popolino è comunque ben rimunerato. La richiesta di adottare una linea più dura trova giustificazione proprio in questo esempio che però non è l'unico. L'estate scorsa, il ministro delle finanze ha rifiutato di incontrare garaNto e di dialogare su base partneriale, ritenendo inutile discutere la necessità di un aumento degli effettivi per la carriera civile e quella uniformata. Merz ha assunto caparbiamente un atteggiamento di chiusura anche in relazione allo smantellamento della protezione contro il licenziamento. Il suo motto è sempre più chiaro: comandare invece di negoziare!

 

Da anni, con i suoi progetti di smantellamento, il ministro delle finanze costringe i sindacati a andare sulla difensiva. L’esito insoddisfacente delle trattative salariali 2009 indica chiaramente al personale dell’AFD che il partenariato sociale ha toccato il fondo e che ora le parole devono lasciare spazio ai fatti. garaNto è pronto – sia da solo che in collaborazione con altre associazioni del personale federale. Le proposte per azioni sindacali non mancano – suggerimenti in questo senso arrivano sempre più spesso al nostro segretariato.

 

André Eicher, segretario centrale di garaNto

Indietro