Mezzo vuoto o mezzo pieno

18.12.2009

... a seconda del punto di vista, non è solo il borsellino del tesoriere della Confederazione. La stessa sorte tocca anche alle tasche dei dipendenti federali. garaNto è complessivamente insoddisfatto delle misure salariali per il 2010, ma apprezza lo 0,6% accordato a tutto il personale a compensazione del rincaro.

Preoccupa il fatto che non siano previsti aumenti reali degli stipendi nonostante il divario che esiste tuttora rispetto all'economia privata. Come noto, dal gennaio 2010 saranno in molti a non poter disporre di un potere d'acquisto maggiore. Ci sono però delle eccezioni, tra cui anche dipendenti cantonali e comunali. C'è quindi poco di che consolarsi.

Preoccupa anche la situazione dei pensionati di Publica: dal 2005 le loro rendite sono invariate. Anche quest'anno il consigliere federale Merz non ha voluto entrare nel merito dell'indennità unica nonostante l'intervento di una delegazione della Comunità di negoziazione del personale della Confederazione (CNPC), ossia garaNto, APC, SSP/VPOD e AP Fedpol: le nostre «pantere grigie» hanno consegnato al Consiglio federale oltre 4400 lettere di protesta. Ci è stato tuttavia assicurato che l'anno prossimo si cercheranno soluzioni.

OZ

Indietro