Il Consiglio federale fa orecchie da mercante

18.05.2012

Aumento degli effettivi della carriera civile

 

 Nella sua valutazione del 12 maggio 2010 l’AFD ha chiesto 60 posti di lavoro per la carriera civile, ma il Consiglio federale risponde picche lasciando con un palmo di naso tutto il personale della dogana.

La Commissione della politica di sicurezza del Consiglio degli Stati (CPS-CS), riunitasi il 16/17 gennaio 2012, ha chiesto al Consiglio federale di prendere posizione in merito al suo comportamento incomprensibile. Allineandosi all’AFD, garaNto ha colto l’occasione per rinnovare la richiesta di un aumento degli effettivi. La risposta del capo del DFF, Eveline Widmer-Schlumpf, datata 19 aprile 2012 è pubblicata a questa pagina NEWS.

 OZ

Per favore, state zitti e continuate a lavorare!

Nella sua risposta del 19 aprile 2012 alle nuove richieste di aumentare gli effettivi della carriera civile presentate da garaNto, la consigliera federale Widmer-Schlumpf rileva che l’AFD è in grado di adempiere i propri compiti con gli effettivi attuali grazie a un impiego efficace delle risorse umane e materiali come pure grazie ai costanti sforzi di ottimizzazione.

Una risposta più che deludente. Una volta ancora i quadri e i collaboratori dell’AFD devono prendere atto della sufficienza con cui vengono discusse le esigenze della dogana civile dal Parlamento e dal Consiglio federale. A parte garaNto, sembra che la dogana civile non abbia altri grandi lobbisti nella Berna federale. Apparentemente conta solo il soldo: finché la “mucca dogana” fornisce alla Confederazione i 23 miliardi attesi, il governo non interviene – nemmeno se i posti chiesti dall’AFD sono una necessità comprovata. Qui non è solo garaNto che deve riflettere, ma piuttosto la stessa AFD.

Infine, Widmer-Schlumpf ribadisce che la posizione del Consiglio federale non va assolutamente interpretata come una mancanza di stima nei confronti del personale doganale della carriera civile. Riconosciamo la sincerità della sua affermazione ma la riteniamo poco vicina alla realtà: la stima non si attesta a parole, bisogna sentirla nell’attività quotidiana.

Nel 2010 il personale della dogana e del Cgcf non ha ricevuto premi poiché mancavano le risorse finanziarie. Sebbene abbia prestato un ottimo lavoro, il Consiglio federale non è stato disposto a trovare una soluzione straordinaria nel senso di un “buon compromesso svizzero” per versare comunque i premi ben meriatati al personale. Ha ritenuto che i principi che reggono di budget debbano prevalere sulla considerazione per il personale. Un altro errore: da tempo garaNto chiede all’AFD di applicare la valutazione del personale con meno severità come il resto dell’Amministrazione federale, ma anche in questo caso il Consiglio federale fa orecchio da mercante. A pagarne le conseguenze sono i collaboratori, i quadri inferiori e medi che devono in parte applicare direttive insensate.

André Eicher, segretario centrale garaNto

Indietro

 


Greisenkorps GWK: Ausrüstung / Corps de vieillards: équipement / Corpo di anziani: equipaggiamento

Zukunft-GWK_Cgfr-futur_Futuro-Cgcf_GWK-Rollatoren.jpg