In oltre 20 000 contro i tagli alle rendite e a sostegno di un’AVS più forte

Oltre 20 000 persone sono scese in piazza sabato pomeriggio, 10 settembre 2016, a Berna contro i tagli alle rendite e a sostegno di un’AVS forte. Giovani e meno giovani provenienti da tutte le regioni della Svizzera hanno risposto all’appello lanciato dall’Alleanza per un’AVS forte dando sfogo alla loro rabbia per i massicci tagli alle rendite previsti dal Consiglio nazionale, chiedendo di rafforzare l’AVS e esprimendo il loro sostegno all’iniziativa denominata “AVS plus”.

L’imponente manifestazione è sfilata pacificamente dalla Schützenmatte attraverso il centro di Berna fino alla Aargauerstalden: il Consiglio nazionale è avvisato. Ora tocca a lui inserire nella previdenza di vecchiaia 2020 una compensazione per i tagli al secondo pilastro.

La Costituzione prevede che tutti possano mantenere il livello di vita abituale dopo il pensionamento ma per molti non è oggi il caso. Le rendite delle casse pensioni sono in calo, l’AVS fatica a tenere il passo con i salari. Bisogna quindi rafforzare il pilastro più sicuro come proposto dall’iniziativa “AVS plus”.

USS/Unia (10.09.2016)


Debole la presenza di Garanto

Garanto era purtroppo rappresentato solo da una buona dozzina di soci – davvero pochi. Si spera che tutti coloro che sono rimasti a casa voteranno sì a “AVS plus” il 25 settembre prossimo. Meglio agire adesso a sostegno dell’AVS che continuare a piangere sulle casse pensioni.

OZ


Sito di "AVS plus"


Indietro

 


Chi ha paura della valutazione del personale? Scheda informativa di Garanto

più

Greisenkorps GWK: Ausrüstung / Corps de vieillards: équipement / Corpo di anziani: equipaggiamento

Zukunft-GWK_Cgfr-futur_Futuro-Cgcf_GWK-Rollatoren.jpg