La conferenza dei presidenti al bivio?

30.05.2015

Dopo diversi incontri a Berna, la conferenza dei presidenti di Garanto è tornata a Thun, all’albergo Freienhof. Quasi come al congresso, sono state discusse possibili varianti, in parte decisamente innovative.

 

Presentazione della nuova banca dati

Al mattino è stata presentata la nuova banca dati di Garanto: Thierry Baumann e Daniel Bächtold di Swiss Made Marketing (SMM) ne hanno spiegato la struttura, la funzione e i retroscena. La banca dati verrà integrata nella stessa piattaforma del sistema content management del nostro sito (InCMS).

 

I presidenti sezionali che avevano il proprio laptop hanno potuto testare immediatamente le possibilità offerte da questo nuovo strumento. I due relatori che amministrano già la banca dati attuale e il sito sono rimasti a disposizione dei partecipanti fino a mezzogiorno. La nuova banca dati dovrebbe essere attivata a inizio giugno.

 

Richieste dei presidenti

Accanto alle molte proposte interessanti ma a volte non ancora sufficientemente strutturate, ne sono state formulate due particolarmente degne di attenzione: una riguardante la valutazione del personale, l’altra la scuola superiore specializzata dogana.

 

Problemi nell’ambito della valutazione del personale

Il tema non è certo nuovo ma non ha perso d’attualità: l’abrogazione della valutazione del personale, proposta questa volta da un comitato sezionale. Dopo che l’evoluzione salariale è stata praticamente dimezzata per le valutazioni 2, il problema si è in generale acuito ulteriormente. In particolare si deplora che i responsabili espongono frequentemente la valutazione solo durante il colloquio, senza concedere al diretto interessato il tempo di prepararsi. Inoltre, alcuni superiori non sarebbero in grado di gestire le valutazioni – non da ultimo a causa di una formazione carente – e non rispetterebbero le prescrizioni. Altri sarebbero invece molto contenti di non dover più investire così tanto tempo per queste pratiche.

 

Secondo Garanto e la CNPC, i problemi evidenziati e la nuova richiesta di abrogare la valutazione sono l’ulteriore conferma di un’esigenza della base. In teoria e nella ricerca, il colloquio con i collaboratori con possibili ripercussioni sul salario è da sempre molto contestato tant’è che alcune imprese private lo hanno già abolito e recentemente anche la FINMA ha seguito lo stesso esempio.

 

Scuola specializzata superiore

Anche la nuova scuola specializzata superiore (SSS) sembra creare qualche problema di troppo. Apparentemente in alcuni circondari i giovani vengono chiaramente preferiti ai collaboratori di maggiore esperienza. Vi sarebbero inoltre superiori che non appoggiano i collaboratori ultracinquantenni che desiderano seguire la nuova formazione e altri che ingeriscono con i lavori di diploma (SSS Cgcf). Garanto ne discuterà con la DGD.

 

Rafforzamento della carriera civile: sondaggio

Dopo che il comitato centrale e il segretariato in collaborazione con i comitati sezionali hanno chiarito alcuni aspetti importanti, possiamo iniziare il sondaggio tra il personale della carriera civile. Le domande più importanti riguardano il salario, il perfezionamento, la permeabilità delle carriere e la situazione al posto di lavoro. Tutte le categorie e i gruppi di personale non uniformati possono esprimere il proprio parere online da subito e fino al 15 giugno 2015 tramite il link indicato nella newsletter VIII-2015 del 21 maggio 2015.

 

Sopprimere o potenziare la conferenza dei presidenti?

Dal congresso 2014 i presidenti sezionali vengono invitati regolarmente alle sedute del comitato centrale. Questa forma di consultazione è apprezzata dalle sezioni tanto da sollevare interrogativi sulla necessità di continuare a organizzare a scadenza biennale la conferenza dei presidenti.

 

Se ne è quindi discusso durante la conferenza dei presidenti che, non solo ha bocciato con 6 voti a favore e 1 contrario la proposta, ma ha chiesto una modifica degli statuti volta a conferire maggior peso e anche competenze decisionali a questo organismo a scapito del congresso. Ciò incrementerebbe la capacità d’azione di Garanto e permetterebbe di ridurre i costi per il congresso che potrebbe essere indetto a intervalli temporali più ampi, ad esempio ogni 3 o 4 anni. Il comitato centrale analizzerà la questione nel dettaglio.

 

Ripercussioni delle misure di risparmio

Il segretario centrale ha informato sullo stato attuale dei tagli previsti alla voce personale. I presidenti sezionali non sono solo preoccupati ma anche molto arrabbiati per le conseguenze negative che si prospettano per l’Amministrazione federale delle dogane e per il personale.

 

I presidenti sezionali hanno quindi allestito un catalogo esaustivo delle conseguenze per la dogana e il Cgcf. Nell’esercizio si dovrebbero ad esempio ridurre gli orari di apertura degli uffici doganali mentre il Cgcf dovrebbe abbassare la quota di controllo, con ripercussioni negative tra l’altro sulla collaborazione con la polizia. In generale la densità dei controlli ne risentirebbe massicciamente. I tagli al personale generebbero maggiore stress, calo della motivazione e perdita di know-how.

 

Salari iniziali nell’AFD

Nel 2014 i delegati al congresso hanno chiesto di aumentare i salari iniziali per gli specialisti doganali, le guardie di confine, i revisori e gli assistenti. Il comitato centrale sottoporrà nelle prossime settimane alla DGD le sue proposte nelle quali chiede di aumentare e uniformare gli stipendi iniziali per tutte le categorie di personale, inclusi gli assistenti e i revisori, come pure di raggruppare le funzioni Junior e Senior come per le carriere delle guardie di confine e degli specialisti. I presidenti hanno preso atto dei lavori preliminari del comitato centrale e hanno invitato quest’ultimo a procedere.

 

Programma di investimento negli alloggi di servizio

L’AFD non dispone di mezzi sufficienti per finanziare gli investimenti necessari negli alloggi di servizio. Questa affermazione è contestata da molti collaboratori in particolare nella regione di Ginevra. I presidenti sezionali sostengono la posizione del comitato centrale che intende chiedere al Dipartimento federale delle finanze un programma finanziario tanto più che dal 1° gennaio 2015 sono state introdotte pigioni di mercato.

 

Processi di imposizione doganale

I presidenti sezionali hanno discusso anche i nuovi processi di imposizione. In particolare hanno deplorato la scarsità di informazioni sulle conseguenze previste a medio e lungo termine per il personale. L’unica cosa certa è che i destinatari autorizzati si concentreranno nella regione di Basilea. Di fatto, però, dovrebbero essere due i processi che scorrono paralleli e che riguarderebbero gli uffici doganali di controllo e quelli di visita, creando inutili doppioni, incrementando sensibilmente la mobilità e offrendo la possibilità a terzi di interferire. Inoltre, l’AFD si scosta dal principio del trattamento globale, una scelta che sminuisce il lavoro degli specialisti doganali. I presidenti sezionali invitano quindi il comitato centrale a chiedere immediatamente alla DGD di prendere posizione.

 

André Eicher, segretario centrale

Oscar Zbinden, responsabile dell’informazione

Indietro

 

Rollator-Grenzwaechter_.jpg

Assemblea straordinaria delle guardie di confine a Olten: martedì, 5 sett. 2017, dalle ore 11 alle 14

Kulturzentrum Schützi, Olten: Contro l'aumento dell'età del pensionamento a 65 anni! Discussione sulle misure ed azioni contro la decisione del Consiglio federale. Vi preghiamo di annunciarvi a lv-48PnW8ffk9-ji+bj1-g@nospam entro il 16 agosto.

Kulturzentrum Schützi, Olten
Kulturzentrum Schützi, Olten

Chi ha paura della valutazione del personale? Scheda informativa di Garanto

più