La dogana fornisce prestazioni sempre maggiori

01.09.2013

Le cifre e i fatti* parlano chiaro: anche nel 2012 le prestazioni fornite dall’AFD hanno segnato un aumento nonostante la scarsità di risorse. Se ciò è ancora possibile è soprattutto grazie alla lealtà, alla professionalità e alla disponibilità del personale doganale.

 

Da tempo l’AFD assicura circa un terzo delle entrate federali. Nel 2012 ha incassato 23,771 miliardi di franchi contro i 23,012 del 2010. Con questi mezzi la Confederazione può finanziare tra l’altro attività fondamentali in ambito sociale, sanitario e formativo.

 

Accordi di libero scambio in crescita

Nel 1990 l’AFD doveva applicare solo due accordi di libero scambio. Nel 2012 il loro numero è salito a 27 e altri seguiranno ancora. Politica, Parlamento e Consiglio federale sembrano tuttavia non rendersi conto di questo incremento così come di tutte le nuove prestazioni affidate all’AFD.

 

Traffico di merci commerciabili in crescita

Nel 2012 l’AFD ha elaborato 30,1 milioni di dichiarazioni. Dal 2010 al 2012 le dichiarazioni all’importazione sono passate da 14,6 a 16,1 milioni, quelle all’esportazione sono rimaste pressoché invariate a 6,6 milioni, mentre quelle in transito hanno segnato un aumento da 7,2 a 7,4 milioni.

 

Migrazione illegale in crescita

Nel 2012 ai confini svizzeri sono stati confiscati 1767 documenti falsificati (1477 nel 2011) e sono state fermate 13 747 persone, ossia circa 37 al giorno (10 282 nel 2011).

 

Armi in crescita

Nel 2012 l’AFD ha confiscato 1931 armi, ossia più di cinque al giorno, contro le 1275 del 2010. Armi usate per minacciare le persone, ferirle o addirittura ucciderle.

 

Questi sono solo alcuni esempi delle innumerevoli prestazioni che i dipendenti dell’AFD forniscono ogni giorno per la sicurezza e la salute di tutti. Senza poi dimenticare la protezione delle specie, la lotta alle falsificazioni e molto altro.

 

Personale in calo

L’AFD crea questo valore aggiunto per lo Stato, l’economia e la popolazione con meno personale. Se nel 2004 i dipendenti doganali erano 4783, nel 2012 se ne contavano solo 4367, ossia 416 in meno nonostante l’aumento del lavoro. Il progresso tecnico, l’infrastruttura migliore e le strategie intelligenti possono compensare molto ma non tutto: controlli, decisioni e azioni richiedono ancora la presenza dell’essere umano.

 

Il personale dell’AFD nei quattro circondari doganali e nelle sette regioni gcf cerca ogni giorno di conciliare le esigenze dei singoli clienti con gli interessi preminenti del nostro Stato di diritto. Un compito sempre più arduo vista la scarsità di risorse finanziarie e di personale.

 

E di riconoscenza neanche l’ombra. Economia, Parlamento e popolazione, come pure i media, danno per scontato che si faccia fronte al costante aumento delle prestazioni. Poco importa se compiti e esigenze crescono molto più in fretta delle risorse a disposizione. Le richieste di Garanto di aumentare gli effettivi anche della carriera civile cadono nel vuoto al più tardi durante i dibattiti sul preventivo: il principio del meno Stato riesce ancora a ottenere la maggioranza.

Garanto lotta contro i pregiudizi più radicati, le ideologie anti-Stato e i tagli occupazionali e si impegna a favore di buone condizioni di lavoro per il personale dell’AFD. Questo è il nostro compito principale, e per questo abbiamo un mandato dai nostri soci. I responsabili e gli attivisti di Garanto si adoperano a favore del bene del nostro paese anche in veste di semplici cittadini.

 

Garanto ringrazia il personale dell’AFD per il suo impegno e, in particolare, i soci per la loro fedeltà e l’impegno a favore di tutti i colleghi e per il bene della comunità.

 

Oscar Zbinden, responsabile dell’informazione Garanto

 

Fonte: «Fatti e cifre 2012 dell’AFD»

(Foto: AFD)

Indietro

 

Rollator-Grenzwaechter_.jpg

Assemblea straordinaria delle guardie di confine a Olten: martedì, 5 sett. 2017, dalle ore 11 alle 14

Kulturzentrum Schützi, Olten: Contro l'aumento dell'età del pensionamento a 65 anni! Discussione sulle misure ed azioni contro la decisione del Consiglio federale. Vi preghiamo di annunciarvi a 6IGGjoeoj4maiYach8aLgA@nospam entro il 16 agosto.

Kulturzentrum Schützi, Olten
Kulturzentrum Schützi, Olten

Chi ha paura della valutazione del personale? Scheda informativa di Garanto

più