Le proposte delle sezioni

Ecco le proposte delle sezioni e il parere del comitato centrale (CC) all’attenzione del congresso. I delegati li hanno ricevuti a fine aprile con il programma.

 

13.      Proposte delle sezioni e del comitato centrale


13.1     Sgravi finanziari per le sezioni (sezione Berna-Svizzera centrale)

 

Proposta: Considerato che la revisione degli statuti comporterà un aumento del lavoro e dei costi, le sezioni ricevono dalla cassa centrale un indennizzo supplementare di CHF 0.25 al mese per socio attivo.

 

Motivazione: La revisione degli statuti comporta una modifica nella gestione di Garanto. Il maggior lavoro implica un sensibile aumento dei costi per le sezioni, ad es. perché devono organizzare riunioni supplementari per sentire il parere dei soci. Questi costi non devono andare a carico delle sezioni.

 

Parere CC: La cassa centrale non può determinare l’uso dei contributi sezionali. Pertanto, la sezione deve far fronte ai maggiori costi aumentando la tassa sociale. Il CC respinge la proposta.


13.2     Servizio notturno a partire dai 50 anni nel Cgcf (sez. Romandia)

 

Proposta: L’obbligo di prestare servizio notturno tra 00.00 e 05.00 deve essere abolito per le guardie di confine che hanno compiuto 50 anni.

 

Motivazione: Studi scientifici sulla salute e la sicurezza dimostrano chiaramente che le persone ultracinquantenni che lavorano a turni sono esposte a carichi maggiori. Il Cgcf deve tenere conto di questi risultati.

 

Parere CC: Il CC raccomanda di approvare la proposta. Le guardie devono essere esonerate da questo obbligo per motivi rilevanti per la salute e la sicurezza.


13.3     Aumento delle rendite della cassa pensioni o dell’indennità unica per i pensionati (sez. Romandia)

 

Proposta: La CNPC interviene presso gli organi di Publica e chiede un aumento delle rendite sotto forma di una compensazione del rincaro o di un’indennità unica.

 

Motivazione: I pensionati aspettano da anni che Publica tenga conto del rincaro e conceda loro una compensazione. Una richiesta che anche la Confederazione quale datore di lavoro ha sempre respinto a causa della mancanza di finanziamenti. I costi della vita sono tuttavia aumentati soprattutto a causa del costante aumento dei premi di cassa malati.

 

Parere CC: Il CC raccomanda di approvare la proposta all’attenzione della CNPC. Bisogna fare pressione su Publica affinché i pensionati possano beneficiare di un aumento delle rendite.


13.4     Alloggi di servizio per il Cgcf: assoggettamento al diritto locatorio (sez. Romandia)

Proposta: Gli alloggi di servizio per le guardie devono essere assoggettati al diritto locatorio.

 

Motivazione: Le discussioni sull’aumento delle pigioni in corso dal 2014 hanno evidenziato che gli inquilini degli alloggi di servizio sono esposti al libero arbitrio delle autorità senza alcuna protezione. È quindi opportuno che trovino applicazione le disposizioni del diritto locatorio ordinario contemplate dal Codice delle obbligazioni.

 

Parere CC: La Confederazione è un pessimo locatore soprattutto in Romandia. Assoggettando gli alloggi di servizio al diritto locatorio, si conferirebbero agli inquilini maggiori diritti. Il CC approva la proposta.


13.5     Giornate informative per il pubblico inerenti l’operato dell’AFD (sez. TI)

 

Proposta: Sensibilizzare la DGD sulla necessità di organizzare un’informazione mirata al grande pubblico inerente i compiti svolti dall’AFD. Questa campagna potrebbe essere anche sostenuta e coadiuvata dalle varie associazioni del personale.

 

Motivazione: L’opinione pubblica conosce solamente in minima parte quali siano i compiti e i risultati conseguiti, anche a livello di entrate (incassiamo 1/3 delle entrate complessive della Confederazione!), della nostra Amministrazione. L’incessante susseguirsi di piani di risparmio sta profondamente minando l’efficienza e la funzionalità di tutti i nostri servizi. La proposta desidera finalizzare e trovare sinergie tra le associazioni del personale e la DGD al fine di organizzare, a livello svizzero, delle giornate informative.

 

Parere CC: La DGD deve effettivamente colmare diverse lacune in materia di relazioni pubbliche e deve essere più presente anche sotto la cupola di Palazzo federale. Il CC approva la proposta.


13.6     Nuova composizione del comitato centrale (sez. TI)

 

Proposta: Si propone che il CC debba essere composto da: un/a presidente/essa centrale, un/a cassiere/ra centrale, un/a segretario/a; i presidenti sezionali completeranno l’organico del CC e a rotazione annuale fungeranno a turno quale vice-presidente.

 

Motivazione: L’attuale struttura gerarchica del nostro sindacato e di conseguenza anche della composizione dei nostri statuti centrali sono oramai sorpassati. Tutti i nostri meccanismi decisionali seguono prassi e tempistiche che non corrispondono più ai bisogni attuali. Siamo un piccolo sindacato di milizia, di conseguenza dobbiamo poter sfruttare a nostro favore questo punto di forza per far fronte ai nostri doveri verso tutti gli affiliati! Dobbiamo essere maggiormente reattivi, quindi poter essere in grado di avvallare decisioni importanti in brevi lassi di tempo.

 

Parere CC: La revisione degli statuti prevede che i presidenti sezionali vengano coinvolti nell’assemblea dei delegati che si tiene annualmente. Inoltre, alcune sedute del CC saranno aperte al pubblico. L’esigenza di decidere rapidamente è quindi soddisfatta e pertanto il CC raccomanda di respingere la proposta.


13.7     Salario equo per i collaboratori in progressione salariale (sez. Reno)

 

Proposta: La decisione adottata nella primavera 2015 dal Consiglio federale di continuare a dimezzare gli aumenti automatici nonostante le buone prestazioni deve essere revocata.

 

Motivazione: La sezione Reno chiede che i collaboratori più giovani e quelli in progressione salariale possano raggiungere in un lasso di tempo adeguato il massimo della rispettiva classe se hanno una buona valutazione (3).

 

Parere CC: Questa decisione del Consiglio federale colpisce effettivamente i giovani collaboratori e deve essere revocata. Il CC raccomanda di accogliere la proposta.


13.8     Indennità per turni di servizio continuati (sez. Reno)

 

Proposta: La cifra 3.4.1 del regolamento di servizio D 52 deve essere modificata come segue:

Principio: Per turni di servizio continuati si intendono in generale gli impieghi ininterrotti di sette ore o più.

Indennità: Per il versamento dell’indennità nel caso di impieghi mobili valgono le condizioni qui appresso:

  1. L’indennità è corrisposta per gli impieghi mobili nel terreno, il servizio di piantone nei valichi durante e al di fuori degli orari di presenza come pure le attività delle squadre di specialisti.
  2. Chi non ha diritto a un’indennità per turni di servizio continuati può rivendicare indennità per gli impieghi nell’ambito di piani di servizio fissi, a condizione che siano adempiute le relative condizioni (D 52, cifra 2.2.4.1).
  3. Chi può far valere l’indennità per turni di servizio continuati non ha diritto all’indennità per gli impieghi nell’ambito di piani di servizio fissi.

 

Motivazione: Apparentemente le attuali prescrizioni possono essere interpretate in modi diversi, non solo nelle varie regioni ma anche all’interno della stessa regione (a seconda del capoposto). Il nuovo regolamento assicurerebbe un’applicazione unitaria.

 

Parere CC: La proposta implica una modifica del regolamento spese e potrebbe mettere in pericolo lo spazio di manovra a livello di gestione. La maggioranza del CC raccomanda tuttavia di sostenere la proposta.


13.9     Migliore classificazione per i capiservizio nel servizio civile (sez. Reno)

 

Proposta: Bisogna riproporre una classificazione più alta per i capiservizio del servizio civile.

 

Motivazione: Da tempo Garanto chiede che i capiservizio dell’esercizio beneficino della 21° classe ma la richiesta è sempre stata bocciata (l’ultima volta nel 2011). La sezione Reno invita ora il CC a riprendere il dialogo con il nuovo direttore generale tanto più che negli ultimi tempi le mansioni di questa categoria di personale sono diventati ancora più complessi. Inoltre, la portata della competenza decisionale viene progressivamente delegata ai livelli inferiori (imposizione, disposti di natura non doganale, applicazione del diritto).

 

Parere CC: Questa proposta è ancora in agenda. Il CC è disposto a riprenderla e ne raccomanda quindi l’approvazione.


Indietro

 

Rollator-Grenzwaechter_.jpg

Assemblea straordinaria delle guardie di confine a Olten: martedì, 5 sett. 2017, dalle ore 11 alle 14

Kulturzentrum Schützi, Olten: Contro l'aumento dell'età del pensionamento a 65 anni! Discussione sulle misure ed azioni contro la decisione del Consiglio federale. Vi preghiamo di annunciarvi subito a chscFB0yFRMAExwGHVwRGg@nospam

Kulturzentrum Schützi, Olten
Kulturzentrum Schützi, Olten

Chi ha paura della valutazione del personale? Scheda informativa di Garanto

più