Le riserve della CNPC

26.05.2011

Revisione LPers: soluzione di compromesso accettata

 

I negoziati tra le associazioni del personale e la consigliera federale Eveline Widmer-Schlumpf sono stati duri e difficili. Per giungere a un compromesso il 5 maggio, entrambe le parti hanno dovuto fare concessioni.

   

Le altre associazioni del personale federale hanno accettato senza riserve il pacchetto corretto sulla revisione della legge sul personale federale (LPers) e il 5 maggio 2011 lo hanno espresso in un comunicato stampa congiunto coll’Ufficio federale del personale. La CNPC ribadisce le due proposte alternative in materia di diritto di licenziamento (v. anche comunicato stampa della CNPC del 5 maggio 2011).

  

Diritto in materia di licenziamento

I sei motivi di licenziamento rimangono ma non sono più considerati esaustivi. Ora il datore di lavoro può anche dare «la disdetta ordinaria per sufficienti ragioni oggettive, in particolare se le prestazioni e il comportamento sono lacunosi…».

Come convenuto con i partner sociali, i termini per il licenziamento non sono più contemplati dalla LPers bensì dall’Ordinanza sulla personale federale (OPers) come segue:

  • 1° anno di servizio: 2 mesi (Codice delle obbligazioni/CO: un mese)
  • 2° - 9° anno di servizio: 3 mesi (CO: 2 mesi)
  • dal 10° anno di servizio: 4 mesi (CO: 3 mesi)
  • dal 55° anno d’età (compiuto) e 10 anni di servizio: 5 mesi (CO: nessuna disposizione)
  • professioni di monopolio: 5 mesi e misure di sostegno.

 Il rapporto d’impiego viene mantenuto se il licenziamento

  • è avvenuto per effetto dell’obbligo di denunciare crimini o delitti (art. 22a LPers)
  • era abusivo (art. 336 CO)
  • è dato in tempo inopportuno (art. 336c CO)
  • era discriminatorio (art. 3 e 4 LPar).

Alternativa: indennità su richiesta del dipendente (6 - 12 mensilità).

   

Obbligo di mantenere il rapporto di impiego

L’obbligo generale di mantenere il rapporto di impiego in caso di licenziamento illecito è abrogato (!). Se il ricorso contro il licenziamento è accolto, viene versata un’indennità che varia da un minimo di 6 mensilità a un massimo di 12. La CNPC si è battuta per la libertà del dipendente di scegliere tra proseguire il rapporto di impiego e ricevere l’indennità, ma la consigliera federale Widmer-Schlumpf ha respinto questa proposta come pure quella di concedere la facoltà di scelta almeno ai dipendenti con più di 50 anni o 20 anni di servizio.

 Il ricorso ha effetto sospensivo solo se lo dispone l’istanza competente. La CNPC si oppone a questa soluzione, preferendo il sistema attuale.

  

Piano sociale

Misure in caso di scioglimento del rapporto di lavoro secondo il piano sociale – il nocciolo dell’articolo rimane praticamente invariato: «Prima di recedere dal rapporto di lavoro senza colpa dell’impiegato, il datore di lavoro esamina tutte le possibilità ragionevolmente esigibili per continuare a impiegare quest’ultimo.»

  

Nuove basi

È certamente positiva la creazione di una base legale per:

  • un congedo minimo per i genitori alla nascita o all’adozione di un figlio
  • il finanziamento sovraparitetico delle prestazioni di vecchiaia e di rischio
  • il versamento di un’indennità straordinaria unica sulle rendite.

Scadenzario

  • Decisione del Consiglio federale (messaggio): settembre 2011 
  • Parlamento: sessione invernale 2011/sessione primaverile 2012
  • Entrata in vigore della revisione LPers: 1° gennaio 2013.

 

La consigliera federale Widmer-Schlumpf intende difendere il pacchetto «con convinzione davanti al Parlamento». Ciò non impedirà alla CNPC di battersi affinché le proposte alternative a favore del personale federale vengano recepite.

 

OZ

 


 

 

 

 

CNPC = Comunità di negoziazione del personale della Confederazione (garaNto, APC, SSP/VPOD, AP Fedpol)


Indietro

 

Rollator-Grenzwaechter_.jpg

Assemblea straordinaria delle guardie di confine a Olten: martedì, 5 sett. 2017, dalle ore 11 alle 14

Kulturzentrum Schützi, Olten: Contro l'aumento dell'età del pensionamento a 65 anni! Discussione sulle misure ed azioni contro la decisione del Consiglio federale. Vi preghiamo di annunciarvi subito a 3bSzu7KduryvvLOpsvO+tQ@nospam

Kulturzentrum Schützi, Olten
Kulturzentrum Schützi, Olten

Chi ha paura della valutazione del personale? Scheda informativa di Garanto

più