Lettera di Garanto del 12.05.2014 alla Conferenza dei governi cantonali (CdC) e a undici importanti associazioni economiche e di settore del nostro paese

24.05.2014

Berna, 12 maggio 2014

 

Misure di risparmio in dogana: conseguenze di eventuali tagli occupazionali

 

Egregio signor Presidente

 

La Confederazione dovrebbe risparmiare 300 milioni di franchi alla voce Personale. A chiederlo è il Consiglio nazionale nella decisione di rinvio concernente il programma di consolidamento e verifica dei compiti (PCon), in cui invita tra l’altro il Consiglio federale a presentare un rapporto.

 

Attualmente i lavori di preparazione nei dipartimenti avanzano a pieno regime - anche nell’Amministrazione federale delle dogane (AFD) che potrebbe essere chiamata a sopprimere un massimo di 300 impieghi, se le direttive di risparmio troveranno applicazione. I tagli riguarderanno in buona parte il personale della carriera civile che effettua gli sdoganamenti delle merci commerciabili al confine e all’interno. Ne consegue che i servizi che richiedono le maggiori risorse di personale non verranno più garantiti o lo saranno solo in parte.

 

Ci preme informarla sin da ora sulle conseguenze negative che le misure di risparmio previste, segnatamente i tagli lineari, avranno soprattutto per la concorrenzialità delle imprese a livello nazionale e internazionale. Ecco alcuni esempi.

 

Uffici di sdoganamento

Si prevede una riduzione del numero di uffici doganali e degli orari di apertura degli uffici occupati al di fuori delle ore di punta. Il servizio pubblico non potrebbe più essere mantenuto. Ciò comporterebbe uno spostamento inauspicato del traffico pesante verso gli uffici ancora aperti con lunghi tempi d’attesa. Ne conseguiranno inevitabilmente maggiori costi per l’economia (tempi e percorsi più lunghi, maggiori costi di trasporto).

 

Sdoganamenti all’interno

Sdoganamenti al domicilio aziendale (destinatari e speditori autorizzati, depositi doganali aperti) non sarebbero più garantiti nella misura attuale. Ciò costituirebbe un enorme passo indietro per centinaia di ditte che beneficiano di queste procedure traendone importanti vantaggi tra cui una maggiore flessibilità anche nell’ottica territoriale e la riduzione dei tempi d’attesa al confine.

 

Importazioni illegali di merce

La lotta della dogana contro il contrabbando organizzato e la pirateria è fondamentale per l’economia e l’agricoltura. Basti pensare che nel 2013 la dogana ha annunciato a Swissmedic 1096 medicamenti sospetti, ha sequestrato 14 000 orologi e gioielli falsi come pure 41 020 prodotti contraffatti e 355 tonnellate di derrate alimentari non sdoganate regolarmente (soprattutto carne e prodotti lattiero-caseari). Un taglio agli effettivi implicherebbe un’ulteriore riduzione del tasso di controllo, attualmente dello 0,5% e già troppo basso. Una prospettiva insostenibile.

 

Altre prestazioni

L’AFD non potrebbe più garantire alle camere di commercio e alle associazioni economiche nemmeno il proprio contributo alla formazione in materia di accordi di libero scambio o lo potrebbe fare solo parzialmente. Inoltre, i tempi di attesa per il trattamento di domande e ricorsi si allungherebbero di molto.

 

Il sindacato Garanto è assolutamente contrario ai programmi di risparmio del Consiglio nazionale poiché comportano tagli alle prestazioni che danneggerebbero sensibilmente l’economia e comporterebbero chiari svantaggi per la concorrenzialità. Considerato inoltre che dopo l’accettazione da parte del popolo svizzero dell’iniziativa contro l’immigrazione di massa non si possono più escludere ritorsioni da parte dell’UE nel traffico delle persone, delle merci e dei servizi, è doppiamente importante che la dogana disponga di risorse umane sufficienti per rispondere appieno al fabbisogno dell’economia.

 

Le chiediamo pertanto di far valere la sua influenza affinché il Parlamento bocci ulteriori tagli agli effettivi del personale delle dogane e del Corpo delle guardie di confine. Non dimentichi che nell’ambito dei programmi di sgravio 03/04 l’AFD ha già soppresso oltre 400 impieghi.

 

La ringraziamo per l’attenzione e per il sostegno che vorrà garantirci e restiamo a disposizione per eventuali chiarimenti.

 

Cordiali saluti

 

Comitato centrale di Garanto

David Leclerc, presidente centrale

André Eicher, segretario centrale

Indietro

 


Greisenkorps GWK: Ausrüstung / Corps de vieillards: équipement / Corpo di anziani: equipaggiamento

Zukunft-GWK_Cgfr-futur_Futuro-Cgcf_GWK-Rollatoren.jpg