L'USS è di nuovo in crescita

26.03.2010

Unione sindacale svizzera (USS): effettivi sindacali

Gli effettivi dell’USS sono di nuovo in crescita: superata per la prima volta la soglia delle 100 000 donne iscritte.

 

A fine 2009 l’USS, la più grande organizzazione sindacale svizzera, contava esattamente 377 327 membri, con un aumento di 8901 unità, pari al 2,4%, rispetto all’anno precedente.

 

Crescita regolare delle iscrizioni femminili

Per la prima volta nella sua storia, l’USS può vantare tra le proprie fila oltre 100 000 donne, raggiungendo quindi l’obiettivo che si era fissata quattro anni fa. Nel 1980, l’USS contava appena 55 000 donne, nel 1990 poco più di 56 000 e circa 80 000 nel 2000. Gli ultimi due decenni sono stati caratterizzati da una crescita regolare delle iscrizioni femminili, che non riflette solo l’aumento delle donne nella popolazione attiva ma testimonia pure lo sforzo profuso dai sindacati e la grande importanza attribuita alle rivendicazioni in materia di pari opportunità (parità salariale, conciliabilità tra vita professionale e familiare).

Buona parte della crescita degli associati è riconducibile soprattutto al sindacato ginevrino SIT, ma altre sette associazioni hanno segnato un’evoluzione positiva (Unia, SSP, Avenir Social, SSM, USDAM, SBKV, New Wood), contro le tre dell’anno precedente. Per la prima volta dalla sua fondazione quattro anni or sono, ha registrato una leggera crescita anche Unia, la federazione sindacale nettamente più grande della Svizzera.

 

Frenata l’emorragia di soci

La maggior parte delle altre nove associazioni che hanno aderito all’USS, sono riuscite a frenare l’emorragia di soci rispetto all’anno precedente. Il progetto di costruzione sindacale e la difesa rigorosa degli interessi dei soci cominciano quindi a dare i frutti sperati. Questa evoluzione è particolarmente degna di nota poiché durante le crisi precedenti, i sindacati hanno vissuto ogni volta più dimissioni che nuove iscrizioni a causa della pressione dei tagli occupazionali e della ricerca di un orientamento socio-professionale stabile.

L’adesione del sindacato ginevrino SIT conferma l’efficacia della politica di apertura seguita dall’USS da inizio secolo. Con il SIT, l’USS può ora contare sulla sua nona federazione che rimpolpa le fila degli iscritti. Da inizio secolo in totale oltre 45 000 lavoratori – attivi essenzialmente nel settore delle banche, l’amministrazione federale, la socialità, cultura e l’educazione – si sono aderiti all’USS. Lo statuto di osservatore recentemente accordato all’ASI (settore sanitario) dimostra che l’USS porta avanti con la stessa forza la sua politica di apertura.

Ewald Ackermann, redattore USS

Indietro

 

Rollator-Grenzwaechter_.jpg

Assemblea straordinaria delle guardie di confine a Olten: martedì, 5 sett. 2017, dalle ore 11 alle 14

Kulturzentrum Schützi, Olten: Contro l'aumento dell'età del pensionamento a 65 anni! Discussione sulle misure ed azioni contro la decisione del Consiglio federale. Vi preghiamo di annunciarvi a lv-48PnW8ffk9-ji+bj1-g@nospam entro il 16 agosto.

Kulturzentrum Schützi, Olten
Kulturzentrum Schützi, Olten

Chi ha paura della valutazione del personale? Scheda informativa di Garanto

più