Non ci saranno tagli occupazionali

07.07.2011

Traffico delle merci commerciabili: decentralizzazione dei controlli

 

 Basandosi sulla raccomandazione del gruppo di lavoro «Strategia di controllo nel traffico delle merci commerciabili­», il 30 maggio 2011 garaNto ha chiesto alla DGD di riconsiderare la decisione di decentralizzare i controlli formali nel traffico delle merci commerciabili (cfr. giornale garaNto 6-2011). Pur non revocando la decisione di principio, il Direttore generale delle dogane accoglie alcune delle nostre proposte fondamentali.

 

 

Risposta del Direttore generale delle dogane del 17 giugno 2011:

 

Strategia di controllo nel traffico delle merci commerciabili: applicazione cifra 44, decisione del 25/26 maggio 2011

 

Gentili signore, egregi signori,

Con scritto del 30 maggio 2011 chiedete alla DGD di tornare sui suoi passi, segnatamente di revocare la decisione di decentralizzare i controlli formali della Div. 5 e, in via subordinata, di accogliere in toto le alternative proposte.

 

All’AFD vengono viepiù assegnati nuovi compiti e i volumi di traffico sono in costante aumento, mentre gli effettivi di personale rimangono invariati. Le nostre richieste di ulteriori posti di lavoro vengono respinte e la Confederazione attua nuovi programmi di sgravio. Una situazione che ora più che mai ci costringe a vagliare soluzioni per adempiere i nostri compiti con assoluta razionalità.

 

Con la decisione di principio del maggio 2011 si intende trasferire ai circondari una serie di compiti di controllo che finora erano centralizzati alla DGD. Si tratta di raggruppare lavori dello stesso tipo e di adempiere i nostri compiti con la massima razionalità e con un livello qualitativo accettabile.

 

I servizi specializzati, tra cui garaNto, hanno tempo fino a novembre per presentare proposte di applicazione. Una decisione in merito verrà presa durante la seduta della direzione dell’AFD 4/2011. Quest’ultima provvederà ad esaminare ulteriori processi in seno alla DGD in una seconda fase.

 

Non è corretto che non si sia discusso dell’imminente decentralizzazione dei controlli formali. Del resto, garaNto è rappresentato sia nel gruppo di lavoro sia nel gruppo Mandato di prestazioni/Convenzione sulle prestazioni nel servizio civile. I superiori di linea erano informati sui lavori e sulle possibili varianti.

 

La decisione verrà attuata progressivamente a partire dal 2012 in base alle proposte dei servizi specializzati. La decentralizzazione non implica tagli occupazionali e non è volta a criticare il buon lavoro svolto finora. Come per tutti gli altri cambiamenti, vi possiamo assicurare che i diretti interessati resteranno al servizio dell’AFD con soluzioni socialmente sostenibili. Non ci saranno licenziamenti. Offriremo a tutti gli interessati una consulenza individuale e cercheremo soluzioni condivise.

 

Sono certo che con le decisioni di principio adottate, l’AFD si muove nella giusta direzione e saprà affrontare le prossime sfide. Confido sulla vostra comprensione e sulla vostra fattiva collaborazione in sede di attuazione.

Cordiali saluti

Amministrazione federale delle dogane: Rudolf Dietrich, Direttore generale delle dogane

Indietro