Nuova presidenza e decisioni fondamentali

21.06.2014

Il congresso ha approvato tutte le proposte del comitato centrale (CC) e la maggior parte di quelle presentate dalle sezioni. I delegati hanno manifestato con grande determinazione il loro disappunto per i progetti di risparmio dei politici federali.

 

Il 5/6 giugno a Thun 41 delegati in rappresentanza di tutte le sezioni hanno tracciato la via da seguire per i prossimi due anni. Presidenti del giorno erano: Roberto Messina (presidente della sezione Ticino) giovedì e Peter Fleiter (presidente della sezione Sciaffusa) venerdì. I due segretari e responsabili per il verbale erano: Andreas Rüfenacht per il tedesco come già in passato (sezione Svizzera nordoccidentale) e Michèle Chiappini per il francese (sezione Ticino).

 

Il presidente di Syndicom a favore di un servizio pubblico forte

Nel suo discorso il presidente di Syndicom Alain Carrupt ha ricordato il passato comune con Garanto e le associazioni da cui è nato e ha incoraggiato i presenti a battersi insieme all’USS e ai sindacati del settore per un servizio pubblico forte ed efficace.

 

Due risoluzioni determinanti

Il congresso ha approvato all’unanimità due risoluzioni: la risoluzione I «Stop al risparmismo!», introdotta dai calorosi appelli del presidente centrale e del segretario centrale (v. discorso di André Eicher, pag. …), e la risoluzione II «Le garanzie della legge sul lavoro valgono anche per il Cgcf» (v. risoluzioni I e II, pag. …). Nel suo discorso il segretario centrale ha affermato che Garanto è disposto a seguire la via negoziale in merito alla risoluzione II ma che se il risultato sarà insoddisfacente si riserva di presentare ricorso

 

Il coraggio di adottare uno stile di conduzione cooperativo

Anche la tavola rotonda sullo stile di conduzione cooperativo, moderata dal segretario centrale André Eicher, si è rivelata particolarmente interessante. Vi hanno partecipato come d’abitudine il direttore generale delle dogane Rudolf Dietrich, il comandante del Cgcf Jürg Noth e il presidente centrale David Leclerc. Ad essi si è aggiunta Dore Heim, USS/CNPC. I delegati di diverse sezioni hanno posto domande critiche.

 

Urs Mauerhofer, nuovo presidente centrale

Il 6 giugno il candidato ufficiale Urs Mauerhofer è stato eletto nuovo presidente con 36 voti su 41. Succede a David Leclerc, Cgcf, sezione ZH, che ha annunciato il proprio ritiro con effetto al 30 giugno 2014 dopo quattro anni in CC e quattro quale presidente centrale. Urs Mauerhofer è specialista doganale presso l’ispettorato di Zurigo Aeroporto. Fa parte di Garanto dal 2004. Dal 2007 è membro del comitato della sezione ZH e dal 2008 ne è vicepresidente. Per prepararsi alla nuova funzione partecipa alle sedute del CC già dalla primavera 2014, proprio come Roland Liebi, l’altro membro di comitato neoeletto (v. sotto).

 

Elezione del comitato centrale

Il 6 giugno è stato eletto anche il comitato centrale. Uscenti: Florent Simonnet, sergente, sezione Romandia, 39 voti; Lorena Bertoldi, impiegata, sezione TI, 41; Robert Bucher, caposervizio, sezione ZH, 40; Michael Leuenberger, caposervizio, sezione Reno (cassiere), 39; Nelly Galeuchet, specialista doganale, sezione BE, 39; Cinzia Schiavoni, assistente, sezione TI, 40. Neoeletti: Roland Liebi, sezione Svizzera nordoccidentale, 41 voti; Jérôme Rapin, sezione Romandia, 40.

 

Non si sono ripresentati David Leclerc, presidente centrale (sez. ZH), Bernd Talg, vicepresidente (sez. Reno) e Pierre-Alain Schroeter (sez. Romandia). Durante la cena nel vicino ristorante Beau-Rivage abbiamo espresso a questi colleghi il nostro caloroso ringraziamento per il loro impegno (v. breve ritratto, pag. …).

 

Elezione della commissione della gestione

All’unanimità sono state elette le tre sezioni che compongono la commissione della gestione: SH, TI e Romandia. I membri sono: Jean-Pierre Andreani, sezione Romandia, presidente come finora, Patrizia Baumgartner, sezione TI, vicepresidente come finora e il neoeletto Beat Jost (sezione SH).

 

Cassa e contabilità

Il cassiere centrale Mike Leuenberger ha presentato ai delegati i conti 2012/2013 e i preventivi 2014-2016 della cassa centrale. Il preventivo denota deficit strutturali che possono essere colmati solo con un aumento dei contributi. Per questo motivo il CC ha proposto al congresso di aumentare di tre o di quattro franchi al mese il contributo alla cassa centrale per i soci attivi e di due quello per i pensionati.

 

La commissione della gestione ha esaminato i conti della cassa centrale e della cassa decessi (chiusa), la contabilità del CC 2012/13 e i preventivi 2014-2016 raccomandando al congresso di accettarli. Il congresso ha dato scarico al CC e al cassiere centrale e ha approvato i conti 2012/13 e il preventivo 2014 all’unanimità, senza astensioni. I preventivi 2015 e 2016 sono stati accettati con due astensioni.

 

Nuove tasse associative

Nella votazione sulle due varianti il congresso ha approvato con 28 voti contro 12 senza astensioni l’aumento di 3 CHF del contributo alla cassa centrale per gli attivi che ora ammonta a 28 CHF al mese e con 30 voti contro 10 senza astensioni quello di 2 CHF della tassa per i pensionati che passa da 7 a 9 CHF.

 

Proposte sezionali e modifiche statutarie

Le modifiche degli statuti centrali, le proposte presentate dalle sezioni e dal CC e altri resoconti e/o documenti riguardanti il congresso saranno pubblicati nel sito e nella prossima edizione del nostro giornale

 

Oscar Zbinden, responsabile dell’informazione

Indietro

 

Rollator-Grenzwaechter_.jpg

Assemblea straordinaria delle guardie di confine a Olten: martedì, 5 sett. 2017, dalle ore 11 alle 14

Kulturzentrum Schützi, Olten: Contro l'aumento dell'età del pensionamento a 65 anni! Discussione sulle misure ed azioni contro la decisione del Consiglio federale.

Kulturzentrum Schützi, Olten
Kulturzentrum Schützi, Olten

Greisenkorps GWK: Ausrüstung / Corps de vieillards: équipement / Corpo di anziani: equipaggiamento

Zukunft-GWK_Cgfr-futur_Futuro-Cgcf_GWK-Rollatoren.jpg

Chi ha paura della valutazione del personale? Scheda informativa di Garanto

più