Più prestazioni = più soldi: anche la dogana civile ha urgente bisogno di un aumento degli effettivi

26.10.2013

Buone notizie dal Parlamento: il Consiglio degli Stati ha autorizzato l’aumento degli effettivi almeno per il Cgcf. Il decreto del 23 settembre 2013, con il quale è stata approvata la mozione Romano, è stato preceduto da un acceso dibattito. In conclusione, la maggior parte dei consiglieri ha dimostrato buon senso e ha invitato il Consiglio federale ad aumentare gli effettivi del Cgcf (v. comunicato stampa di Garanto del 24.09.2013).

 

Nonostante questa decisione rimane un po’ di amaro in bocca. L’aumento auspicato non è stato quantificato e, inoltre, gli interventi della Camera alta non riguardano la carriera civile che, alla stregua di quella uniformata, necessita di maggiori risorse soprattutto al fronte. Garanto continuerà in ogni caso a impegnarsi in tal senso (v. articolo del segretario centrale qua giù).

 

Nuvole nere incombono come consueto sui dibattiti parlamentari in materia di bilancio, durante i quali non mancano mai gli interventi di politici votati al risparmio che riescono ripetutamente a sovvertire le decisioni delle Camere. Troppo spesso si dimentica che aumentando le risorse a disposizione dell’AFD si aumenteranno anche le entrate della Cassa federale – non soltanto i costi.

 

Non bisogna infine dimenticare il pacchetto di consolidamento e di verifica dei compiti (PCon) 2014 che non risparmierà l’AFD da eventuali tagli. Garanto si impegnerà anche affinché ciò non vada a scapito del personale e continuerà la propria lotta a sostegno di un ulteriore aumento degli effettivi.

OZ

Anche la dogana civile ha urgente bisogno di un aumento degli effettivi

Nell’ambito dei programmi di sgravio l’AFD ha dovuto tagliare centinaia di impieghi nel servizio civile, generando una precarietà che si protrae tuttora. Come se non bastasse, nel 2003 l’AFD ha assunto nuovi compiti per un totale di 60 posti di lavoro. Questo è quanto si evince dal rapporto del Consiglio federale sull’AFD elaborato il 26.01.2011 in adempimento di diversi interventi parlamentari*. Sebbene le lacune siano chiaramente documentate, il Consiglio federale non ha autorizzato l’aumento degli effettivi auspicato.

 

È incomprensibile che il Consiglio federale neghi all’AFD ulteriori posti di lavoro visto soprattutto che sono necessari per garantire i nuovi compiti assunti. Garanto chiede al Parlamento di creare immediatamente 41 nuovi posti per attuare i seguenti accordi internazionali:

 

  • Accordo sulle agevolazioni doganali e sulla sicurezza doganale (posti necessari: 20)
  • Accordi di libero scambio, esportatori autorizzati, origine non preferenziale (posti necessari: 7)
  • Accordo antifrode e Convenzione di applicazione dell’accordo di Schengen (CAS): assistenza amministrativa e giudiziaria (posti necessari: 14).

 

Solo con un aumento degli effettivi l’AFD può adempiere i propri obblighi internazionali e applicare adeguatamente gli accordi. Dopo i drastici tagli di personale e le molteplici misure di riorganizzazione è ora giusto e opportuno autorizzare ulteriori impieghi per sopperire ai nuovi compiti. Questo è tuttavia solo un primo passo: Garanto ribadisce la richiesta di creare 200 impieghi per il Cgcf e il servizio civile.

 

André Eicher, segretario centrale


*Rapporto del Consiglio federale sull’Amministrazione federale delle dogane (Corpo delle guardie di confine e servizio civile) in adempimento del postulato Hildegard Fässler-Osterwalder del 24.09.2008 (08.3513), della mozione Hans Fehr del 23.09.2008 (08.3510) e del postulato della Commissione della politica di sicurezza CS del 24.08.2009 (09.3737).


Indietro

 

Rollator-Grenzwaechter_.jpg

Assemblea straordinaria delle guardie di confine a Olten: martedì, 5 sett. 2017, dalle ore 11 alle 14

Kulturzentrum Schützi, Olten: Contro l'aumento dell'età del pensionamento a 65 anni! Discussione sulle misure ed azioni contro la decisione del Consiglio federale. Vi preghiamo di annunciarvi a lv-48PnW8ffk9-ji+bj1-g@nospam entro il 16 agosto.

Kulturzentrum Schützi, Olten
Kulturzentrum Schützi, Olten

Chi ha paura della valutazione del personale? Scheda informativa di Garanto

più