Premi fedeltà: malcontento legittimo

18.02.2009

Prima seduta 2009 del CC garaNto, 22/23 gennaio

Il malcontento suscitato dai premi fedeltà non si placa. Durante la prima seduta dell'anno a Berna, il CC è tornato ad occuparsi di questa «vecchia» patata bollente. Non sono però mancate le note liete e le prospettive orientate al futuro.

 

Premi fedeltà

La circolare pubblicata il 13 gennaio 2009 dalla DGD sul nuovo ordinamento in materia di congedo pagato ha suscitato vive reazioni tra i soci. Il comitato centrale (CC) chiede pertanto un incontro chiarificatore con il Direttore generale. Nel frattempo anche le altre associazioni del personale hanno manifestato il loro malcontento. La Comunità di negoziazione del personale della Confederazione (CNPC) ha sollecitato l'inserimento all'ordine del giorno di questa trattanda per la seduta dell'11 febbraio del Comitato di seguito delle parti sociali ed un incontro con il DFF.

 

Nuovo formato per il giornale

Il CC ha preso atto con soddisfazione del nuovo formato: il giornale si presenta ora con un layout più accattivante e risponde meglio alle esigenze dei lettori. In collaborazione con la tipografia, il responsabile dell'informazione apporterà ancora qualche piccolo adeguamento. Il CC attende con interesse le reazioni dei soci.

 

Piano d'azione per il 2009

Oltre alla ricerca e alla nomina di sostituti per i responsabili dei punti di appoggio, il CC ha approvato il piano d'azione elaborato dal segretariato centrale e dai responsabili dei punti di appoggio. Questo piano definisce le azioni per il 2009 (ad es. il sostegno in Parlamento alle richieste di un aumento degli effettivi) e azioni concrete nel caso in cui si dovesse assumere una linea più dura nei confronti del datore di lavoro (Confederazione e AFD).

 

Referendum contro la revisione della LPP

La prevista riduzione del tasso di conversione per le rendite LPP al 6,4% per il 1° gennaio 2015 riscontra una vasta opposizione tanto che diverse organizzazioni, tra cui l'Unione sindacale svizzera (USS), hanno lanciato il referendum. Il CC appoggia questa linea e partecipa alla raccolta delle firme, dato che, se la proposta venisse accolta, il diritto alla rendita degli assicurati si ridurrebbe massicciamente - circa il 10% (cfr. la cartolina allegata al giornale garaNto 2-2009).

 

Commissione della cassa Publica

Nell'ambito di una procedura di selezione interna alla quale hanno partecipato tre candidati, il CC ha designato Markus Loeffel (sezione BE) quale candidato alla Commissione della cassa Publica. In veste di capo della sezione Finanze e contabilità della DGD, vanta infatti il miglior profilo per rappresentare gli interessi di garaNto.


Controlli delle persone e controlli doganali nell'Intercity Berna - Friborgo

Le polemiche suscitate dall'incidente del 7 gennaio 2009 in merito ai controlli delle persone e ai controlli doganali eseguiti dal Cgcf nel traffico ferroviario nazionale sono riconducibili alla scarsa informazione fornita dall'AFD. Spetta infatti all'Amministrazione informare adeguatamente l'opinione pubblica sul mandato che incombe ora al Cgcf conformemente agli accordi di Schengen - non da ultimo per tutelare il proprio personale! La popolazione e le istanze politiche in loco devono conoscere la filosofia d'intervento del Cgcf.

 

Servizio di picchetto in Engadina

Nella regione Cgcf III è stato deciso che alcuni membri del Cgcf in Engadina (ad es. capi intervento) debbano essere raggiungibili tramite cellulare anche fuori servizio. A causa della mancanza di mezzi finanziari questi picchetti non vengono tuttavia indennizzati nonostante vi sia un diritto legittimo. A questa situazione bisogna ovviare immediatamente.

 

André Eicher


La prossima seduta del CC di garaNto è prevista il 5/6 marzo 2009 a Berna.


Indietro