Sicurezza sociale - novità 2010

22.02.2010

Quel che resta e quel che cambia: una panoramica dei contributi e delle prestazioni delle assicurazioni sociali a partire dal 2010.

 

1. Assicurazione vecchiaia e superstiti (AVS)

I contributi e le prestazioni dell'AVS rimangono invariati. Gli importi mensili sono:

                                                       Minimo                        Massimo

Rendita di vecchiaia:                         CHF 1'140                   CHF 2'280

Importo massimo per coniugi:                                              CHF 3'420

Rendita per vedovi:                            CHF  912                    CHF 1'824

Rendita per figli e orfani:                    CHF  456                    CHF    912

 

Contributi AVS/AI/IPG per operatori culturali: l'esenzione generale dall'obbligo contributivo per i redditi inferiori a 2'200 franchi l'anno per datore di lavoro, introdotta sulla base della legge contro il lavoro nero, penalizza le persone con rapporti di lavoro atipici. Questa esenzione si ripercuote infatti negativamente sulle rendite AVS e AI come pure sul diritto alla disoccupazione soprattutto per gli operatori culturali, che svolgono prevalentemente o esclusivamente piccoli lavori con salari inferiori a questa soglia.

Dopo l'intervento dell'USS e delle associazioni culturali, il Consiglio federale ha deciso una modifica di ordinanza che ovvi almeno in parte a questa lacuna. A partire dal 1° gennaio 2010 vengono pertanto riscossi sistematicamente i contributi AVS/AI/IPG e AD su tutti i salari percepiti dagli operatori culturali. Questo obbligo contributivo concerne tutte le persone che lavorano per produttori di danza e di teatro, orchestre, produttori di supporti audio o audiovisivi, emittenti radiofoniche o televisive, scuole del settore artistico.

 

2. Assicurazione invalidità (AI)

Rimangono invariati anche i contributi e le rendite AI.

 

3. Previdenza professionale (PP)

Non cambiano neppure i valori limite per la previdenza professionale che ammontano a:

Limite minimo per l'ammissione: CHF 20'520

Deduzione di coordinamento: CHF 23'940

Importo annuo massimo per la determinazione della rendita: CHF 82'080

Stipendio coordinato massimo: CHF 58'140

Stipendio coordinato minimo: CHF 3'420

 

Tasso minimo di interesse: il tasso minimo di interesse per il 2010 è fissato al 2%. È applicabile solo alla parte obbligatoria, ossia non alla parte preobbligatoria e sovraobbligatoria.

 

Tasso minimo di conversione: la riduzione del tasso di conversione decisa nell'ambito della prima revisione LPP prosegue come da programma. Per gli uomini nati nel 1945 che andranno in pensione nel 2010 (a 65 anni), trova applicazione un tasso del 7,00%. Per le donne nate del 1946 che andranno in pensione nel 2010 (a 64 anni), vale un tasso del 6,95%. Il tasso minimo di conversione LPP si applica solo alla parte obbligatoria. Per la parte sovraobbligatoria e per i piani di previdenza cosiddetti involgenti può essere fissato un tasso diverso. La riduzione progressiva succitata non va confusa con l'ulteriore riduzione oggetto del referendum su cui i cittadini sono chiamati ad esprimersi il 7 marzo 2010.

 

Adeguamento ai prezzi delle rendite per superstiti e invalidi: il 1° gennaio 2010 le rendite obbligatorie del secondo pilastro per i superstiti e gli invalidi verranno adeguate ai prezzi: il tasso di adeguamento per queste rendite, versate per la prima volta nel 2006, ammonta al 2,7%. In futuro questo adeguamento, che concerne solo la parte obbligatoria, riprenderà il ritmo di quello delle rendite AVS. Se le rendite superano il limite LPP, gli istituti di previdenza possono rinunciarvi. Gli adeguamenti delle rendite di vecchiaia del secondo pilastro competono invece all'organo paritetico di previdenza che deve allestire un rapporto in merito.

 

Contributi al fondo di garanzia LPP: le aliquote contributive al fondo di garanzia per il 2009 non sono cambiate e ammontano allo 0,07% (sovvenzioni in caso di struttura d'età sfavorevole) e allo 0,02% (insolvenze). Il salario massimo coperto dalla garanzia delle prestazioni in caso di insolvenza degli istituti di previdenza ammonta a 123'120 franchi.

 

Assicurazione rischio per disoccupati: l'attuale 0,8% del salario giornaliero coordinato non copre i costi. Pertanto l'aliquota verrà aumentata nel corso del 2010.

 

Pensionamento forzato: il 1° gennaio 2010, a seguito dell'iniziativa parlamentare della socialista Susanne Leutenegger Oberholzer, è entrata in vigore un'importante modifica della legge sul libero passaggio: gli assicurati che lasciano l'istituto di previdenza tra la prima scadenza utile per ritirare una prestazione anticipata e l'età ordinaria di pensionamento, non sono più obbligati a ritirare la rendita di vecchiaia, generalmente ridotta. Essi possono per contro far capo al libero passaggio nella misura in cui continuano a lavorare oppure sono annunciati alla disoccupazione.

 

4. Prestazioni complementari

Gli importi per il fabbisogno vitale sono fissati a:

franchi 18'720 per le persone sole e

franchi 28'080 per i coniugi.

 

5. Assicurazione malattia

I premi hanno subito un nuovo aumento. L'aumento medio per l'assicurazione obbligatoria con franchigia ordinaria si attesta all'8,7%. Gli aumenti oscillano a seconda del Cantone tra il 3,6 e il 14,6%. La riduzione dello sconto per le franchigie opzionali ha comportato un aumento maggiore dei premi.

 

6. Assicurazione infortuni

Il guadagno assicurato massimo rimane di 126'000 franchi l'anno, pari a 346 franchi al giorno.

 

7. Assicurazione contro la disoccupazione (AD)

I Cantoni Giura, Neuchâtel e Vaud hanno deciso di prolungare temporaneamente (per alcuni mesi) il diritto alle indennità giornaliere.

 

8. Assegni famigliari

Aliquote in vigore vedi sito UFAS: www.bsv.admin.ch => Italiano => Temi => Famiglie/ assegni familiari.

 

9. Previdenza individuale vincolata (pilastro 3a)

Le aliquote non subiscono modifiche rispetto all'anno precedente. La deduzione fiscale massima ammessa ammonta a 6'566 franchi per persona assicurata nella previdenza professionale e a 32'832 franchi per persona non assicurata.

 

10. Indennità di perdita di guadagno per chi presta servizio e in caso di maternità

Nessun cambiamento.

 

11. Assicurazione militare

Nessun cambiamento.

 

Colette Nova, segretaria USS

Indietro

 

Rollator-Grenzwaechter_.jpg

Assemblea straordinaria delle guardie di confine a Olten: martedì, 5 sett. 2017, dalle ore 11 alle 14

Kulturzentrum Schützi, Olten: Contro l'aumento dell'età del pensionamento a 65 anni! Discussione sulle misure ed azioni contro la decisione del Consiglio federale. Vi preghiamo di annunciarvi a lv-48PnW8ffk9-ji+bj1-g@nospam entro il 16 agosto.

Kulturzentrum Schützi, Olten
Kulturzentrum Schützi, Olten

Chi ha paura della valutazione del personale? Scheda informativa di Garanto

più