Organizzazione del Controllo dei metalli preziosi

Nella sua presa di posizione del 15 luglio 2015 Garanto ha espresso il proprio parere sull’organizzazione del Controllo dei metalli preziosi.

 

Proposta di Garanto: applicazione della variante che prevede la subordinazione diretta secondo la cifra 6.5 del rapporto del gruppo di lavoro sulla verifica dell’organizzazione del Controllo dei metalli preziosi del 24 giugno 2015 (disegno).

 

Lo status quo non è più sostenibile né nell’ottica strategica né in quella amministrativa, tecnica e operativa. Anche la variante Status quo plus non offre una vera alternativa poiché non colma le lacune essenziali. Entrambe si fondano su doppie subordinazioni ormai obsolete, su strutture e processi eccessivamente burocratici. La variante della subordinazione diretta fissa per contro obiettivi chiari, processi decisionali brevi, strutture e responsabilità ben definite.

 

I vantaggi di questa variante prevalgono nettamente. Non vediamo ostacoli insormontabili. Vanno invece presi sul serio i timori secondo cui CMP e dogana civile potrebbero imboccare strade diverse. Di questo aspetto si dovrà tenere conto nel prosieguo.


Nessuno spostamento di posti di lavoro

La variante della subordinazione diretta non prevede spostamenti di impieghi. Alcuni chiarimenti sono necessari nel settore amministrativo (personale, cassa) per 0,7 posti a livello nazionale.

Segretariato centrale / Redazione (14.08.2015)


 

Indietro